10/09 - Montebelluna, pre-scuola: il Comune stanzia 20mila euro per garantire l’accoglienza anticipata

La giunta comunale ha deciso oggi, giovedì 10 settembre 2020, di stanziare 20mila euro a favore dei due Istituti comprensivi per rafforzare il servizio di accoglienza anticipata nelle scuole montebellunesi. Un ulteriore contributo che si è reso necessario per garantire il rispetto di restrizioni e obblighi connessi al contenimento della diffusione del Covid-19.

I bambini che raggiungono in anticipo il plesso scolastico devono essere divisi per gruppi e intrattenuti in spazi contingentati in modo da garantire adeguata distanza interpersonale.

La sorveglianza, conseguentemente, dovrà essere necessariamente potenziata: se fino allo scorso anno era sufficiente un collaboratore scolastico per ciascun plesso per sorveglianza in bambini, ora queste figure si moltiplicano e, conseguentemente anche i costi. I dirigenti scolastici dei due Istituti comprensivi hanno ipotizzato complessivamente un monte ore per la sorveglianza di 1500 ore per il prossimo anno scolastico e richiesto un contributo al Comune per sostenere le spese.

Quello dell’accoglienza anticipata è un servizio molto apprezzato dalle famiglie che, spesso, per conciliare impegni di lavoro e orari di scuola, preferiscono accompagnare i bambini a scuola prima del suono della campanella.

La giunta comunale, impegnata in queste settimane insieme agli Uffici tecnici ad organizzare la ripartenza della scuola in sicurezza, ha ritenuto di riconoscere questo contributo alle scuole che, indirettamente, è rivolto ai genitori e ai bisogni familiari.


(Fonte: Flavio Giuliano © Qdpnews.it).
#Qdpnews.it





Print Friendly, PDF & Email