18/05 – I libri e i loro autori presentati dagli studenti: parte la XXI edizione di Asololibri

Tutto è pronto per la XXI edizione di Asololibri, il festival del libro che si tiene ad Asolo dal 20 maggio al 5 giugno. La rassegna è nata dalla collaborazione tra l’Assessorato alla Cultura del Comune di Asolo, la Biblioteca Comunale e la Libreria Massaro di Castelfranco Veneto.

Confermata la formula che contraddistingue la manifestazione: la presentazione dei libri e degli autori proposti dal programma è infatti realizzata dagli studenti di vari istituti superiori del territorio.

Asololibri si inserisce nella campagna nazionale “Il Maggio dei Libri”, promossa dal Centro per il Libro e la Lettura allo scopo di diffondere i libri e la lettura anche in contesti diversi da quelli tradizionali, per intercettare coloro che solitamente non leggono ma che possono essere incuriositi se stimolati nel modo giusto.

Si inizia giovedì 20 maggio con Loris Giuriatti e il suo libro “Lo chiamavano Alpe Madre” (Rizzoli) al Teatro Duse alle 20.45, col contributo della scuola media di Asolo.

Si prosegue venerdì 27 maggio con Giuseppe Festa, “Una trappola d’aria” (Longanesi), nel giardino Castello Regina Cornaro alle 20.45, con l’intervento dell’ISISS G. Verdi di Valdobbiadene.

Terzo appuntamento sabato 28 maggio: nel giardino del Castello Regina Cornaro alle 18 Jennifer Guerra e il suo libro “Il capitale amoroso” (Bompiani) saranno presentati dagli studenti dell’ISISS G. Verdi di Valdobbiadene, alla presenza del Centro Antiviolenza Stella Antares. L’appuntamento letterario rientra nel progetto “Libertà di essere”, promosso dall’Assessorato alle Politiche sociali del Comune di Asolo.

Sempre sabato 28 maggio, ma alle 20.45 nel giardino Castello Regina Cornaro, incontro con Antonella Viola, autrice di “Il sesso è (quasi) tutto” (Feltrinelli), col contributo del Liceo Angela Veronese di Montebelluna.

Domenica 29 maggio è il turno di Paolo Malaguti e del suo “Il moro della cima” (Einaudi), alle 17 nel giardino Castello Regina Cornaro, con l’intervento dell’ISISS G. Verdi di Valdobbiadene. In caso di maltempo l’incontro si svolgerà nella sala consiliare del municipio.

Lunedì 30 maggio alle 20.45 riflettori accesi su Francesca Michielin e sulla sua fatica letteraria “Il cuore è un organo” (Mondadori), alle 20.45 al Teatro Duse, con il contributo dell’Istituto Cavanis di Possagno. Per la serata con la famosa cantante e ora anche scrittrice è gradita la prenotazione.

Venerdì 3 giugno si prosegue con Paola Barbato, “La cattiva strada” (Piemme), alle 20.45 nel giardino Castello Regina Cornaro. Sarà presentata dagli studenti del Liceo Levi di Montebelluna.

Serata finale domenica 5 giugno, all’insegna della drammatica attualità di questi giorni: sempre nel giardino Castello Regina Cornaro, alle 20.45, interverranno Andrea Sceresini e Lorenzo Giroffi, autori di “Ucraina, la guerra che non c’era” (Baldini), con il contributo del Liceo Da Vinci di Treviso. 

In caso di maltempo gli eventi si terranno nell’attiguo Teatro Duse con obbligo di mascherina FFP2.

#Qdpnews.it

Total
2
Shares
Articoli correlati