24/11 – Omaggio ad Armando Tonello, in Galleria Civica “Vittorio Emanuele II”, Villa Croze a Vittorio Veneto dal 27 novembre 2021 al 27 febbraio 2022

Quest’anno ricorre il ventesimo anniversario della scomparsa di Armando Tonello (Vittorio 1897 – Venezia 2001), artista vittoriese e veneziano d’adozione che ha attraversato attivamente tutto il Novecento, esponendo ad innumerevoli mostre (a Ca’ Pesaro, all’Opera Bevilacqua La Masa e, per cinque volte, alla Biennale Internazionale d’Arte di Venezia, oltre che in molte altre città italiane ed estere) e partecipando costantemente alla vita culturale della sua città natale, cui rimase sempre molto legato, e di Venezia (fu tra i fondatori del “magnifico Ordine della Valigia”, promotore del “Centro Studio Pittori nell’Arte del Vetro” di Murano, consulente artistico del “Centro Internazionale delle Arti e del Costume di Palazzo Grassi”…).

L’Amministrazione Comunale di Vittorio Veneto ha quindi voluto rendergli “Omaggio” con una iniziativa, curata dal Conservatore dei Musei Civici Francesca Costaperaria, che prevede presso la Galleria Civica “Vittorio Emanuele II” un incontro sabato 27 novembre alle ore 17, al quale interverrà anche la dott.ssa Elisabetta Dal Carlo, Conservatore della Fondazione Querini Stampalia di Venezia che custodisce alcune opere dell’artista, e l’esposizione al pubblico, nelle sale in cui sono presenti anche altri autori che con lui hanno condiviso diverse esperienze veneziane, di materiale d’archivio inedito, donato al Comune dalla famiglia dell’artista (fotografie, cataloghi, articoli di giornale, corrispondenza…) e, insieme a quelle già presenti nel percorso museale, di altre opere di Tonello abitualmente conservate nei depositi della Galleria Civica e del Museo del Cenedese.

“Con questo Omaggio ad Armando Tonello”, spiega l’Assessore alla Cultura Antonella Uliana, “si intende dunque valorizzare sia l’importante artista vittoriese, sia le collezioni dei nostri musei civici, sia la donazione ricevuta dalla famiglia, oltre che creare un’occasione di collaborazione con una realtà museale di assoluto rilievo, quale quella della Fondazione Querini Stampalia di Venezia, nell’ottica di eventuali sinergie future”.

#Qdpnews.it

Total
7
Shares
Articoli correlati