22/06 – Segnale tv assente nel Vittoriese, On. Colmellere presenta interrogazione: “Sistemare ricezione con tempestività, residenti pagano il canone”

In val Lapisina, da Longhere al Fadalto, il segnale Rai non si riceve da quando lo switch-off ha interessato il Veneto, a marzo. Le prime tre reti non si vedono nemmeno tra Santi Pietro e Paolo e San Giacomo di Veglia. Da quando il ripetitore del Col Visentin è stato danneggiato, nell’ottobre 2018 con la tempesta Vaia, tra via Rizzera e S. Giacomo la ricezione è pessima anche per le emittenti regionali, visto che il Concessionario si è limitato ad interventi tampone.

Per questo la deputata della Lega Angela Colmellere ha presentato una interrogazione parlamentare in Vigilanza Rai, sottoscritta anche dagli onorevoli Bergesio, Coin, Fusco, Maccanti, Pergreffi, Tarantino, co  cui si chiede di intervenire immediatamente perché sia garantito il segnale puntuale e chiaro.

“L’articolo 45 del testo unico della Radiotelevisione impone al servizio pubblico di garantire la diffusione di tutte le trasmissioni tv e radio di pubblico servizio con copertura integrale del territorio – dichiara l’onorevole Colmellere -. Questo evidentemente non avviene, nonostante i cittadini paghino puntualmente il canone. Dopo tanti mesi dallo switch-off e a quasi 4 anni da Vaia, è giusto che i vittoriesi possano fruire di un servizio pubblico che puntualmente pagano nella bolletta elettrica. Con la mia interrogazione pertanto ho chiesto di provvedere con tempestività alla risoluzione del disservizio, e che i residenti siano informati dei tempi e dei passaggi in atto. Credo sia loro diritto, oltre che un dovere di chi è concessionario di un’attività pubblica come la radiotv”.

#Qdpnews.it

Total
1
Shares
Articoli correlati