Rissa accesa in località “Ae Barche" a Covolo. Il sindaco Turato: “Fatto isolato, nessuna emergenza”

La scorsa domenica 4 agosto 2019, nella località “Ae Barche” di Covolo di Pederobba, si è verificata una rissa con presunto accoltellamento da parte di alcuni cittadini stranieri, che si sono dileguati prima dell'arrivo dei Carabinieri.

Considerando che l’area in questione, soprattutto nel periodo estivo, è molto frequentata dai residenti e da chi proviene dalle località vicine, da più parti si chiede una maggiore attenzione per garantire adeguate condizioni di sicurezza per chi intende godere della tranquillità della zona, senza doversi preoccupare di essere coinvolti in situazioni spiacevoli come quella di domenica.

Il sindaco di Pederobba, Marco Turato, parla comunque di fatto isolato, sottolineando come il territorio del suo Comune sia molto sicuro, anche grazie alla costante collaborazione tra l’amministrazione comunale e le forze dell’ordine.

“Sull'area e sulle sue pertinenze - spiega Marco Turato, primo cittadino di Pederobba - solleciterò un’attenzione particolare da parte delle forze dell’ordine, specialmente in questo periodo estivo. Se serve, mobiliteremo ogni forza disponibile per presidiare il territorio. Per ora non c’è alcuna emergenza.”

“La nostra amministrazione comunale - ha aggiunto Fabio Maggio, assessore allo sport, al turismo, all'ambiente e alle associazioni di Pederobba - attenziona e mantiene un costante monitoraggio dell’area “Ae Barche.” Nel corso dei prossimi mesi, l’intero territorio comunale, frazione di Covolo compresa, sarà oggetto di un rafforzamento dei sistemi di video-sorveglianza”.

Sul parco “Ae Barche” - conclude l’assessore Maggio - a breve presenteremo delle misure ulteriori per aumentare le condizioni di vivibilità dell’area e il suo decoro. Una soluzione definitiva per queste problematiche verrà proposta a breve”.

(Fonte: Andrea Berton © Qdpnews.it).
(Foto: archivio Qdpnews.it).
#Qdpnews.it

// Storie di Sport