Il 26enne Manolo Soldera (nella foto)  di Pieve di Soligo è uno dei cinque coristi di Sanremo Young, la nuova trasmissione televisiva di Rai Uno rivolta a giovani cantanti e condotta da Antonella Clerici. Fanno parte della giuria del programma: Mara Maionchi, I Ricchi e Poveri, Mietta, Marco Masini, Baby K, Rocco Hunt, Angelo Baiguini, Iva Zanicchi, Cristina D'Avena ed Elisabetta Canalis.

Lo show è suddiviso in cinque puntate: la prima puntata, in onda venerdì scorso, ha raggiunto i 4,5 milioni di telespettatori ed il 20,3% di share. La seconda, dove sarà protagonista anche il pievigino Manolo Soldera, sarà trasmessa domani sera, venerdì 23 febbraio, dopo le 21, sempre su Rai Uno.

QDP. Manolo, dove e quando hai iniziato a cantare?
MS. Ho cominciato a cantare all'età di 10 anni, quando ho partecipato al concorso canoro "Città di Pieve di Soligo" organizzato dall'associazione "Flic Floc" nata per valorizzare la musica del territorio. Poi a 16 anni ho frequentato i primi piano bar, dedicandomi seriamente alla musica e studiando all'Art Voice Academy diretta dal maestro Diego Basso a Castelfranco Veneto.

QDP. Attualmente fai parte di qualche gruppo musicale?
MS. Oggi canto con due gruppi: gli "Overtonika", band pop rock, e i "The Krills", gruppo che fa musica prettamente pop funk. Inoltre insegno canto e mi accompagno con la chitarra.

Pieve di Soligo Manolo Soldera 2 Sanremo Young

QDP. Come sei diventato corista a Sanremo Young?
MS. Mi era giunta voce di alcune selezioni per un nuovo programma di Rai Uno. Ho partecipato ai provini e sono stato selezionato come uno dei cinque vocalist: sono stato scelto tra partecipanti provenienti da tutta Italia.

QDP. Puoi parlaci della trasmissione?
MS. Il programma viene trasmesso in prima serata direttamente dal palco del Teatro Ariston di Sanremo. Si tratta di un talent per giovani cantanti dai 14 ai 17 anni, in gara con canzoni del Festival di Sanremo. La giuria esprime la propria votazione, che si sommerà a quella del pubblico. In ogni puntata, inoltre, sono previsti ospiti d'eccezione. Lo scorso venerdì, ad esempio, erano presenti Paolo Bonolis e Richard Gere.

QDP. Cosa ne pensi di questa esperienza?
MS. Far parte del coro di Sanremo Young è un'esperienza intensa, ci sono molte ore di lavoro e di preparazione. Nell'orchestra siamo tutti ragazzi giovani sotto i trent'anni, la bassista, ad esempio, ha solo 21 anni. Oltre a me, i coristi (nella foto sopra con Manolo) sono Christian Glorioso, Christina Mariz, Sara Robin e Marina Brocca... team è molto unito e si è creata un'atmosfera felice".

(Fonte: Antonella Callegaro © Qdpnews.it).
(Foto: Qdpnews.it ® riproduzione riservata).
#Qdpnews.it