Inaugurata la Medicina integrata di gruppo all'Ulss 2 di Pieve di Soligo: “Una cittadella della salute per il Quartier del Piave”

Una cittadella della salute a servizio del Quartier del Piave. E’ stata inaugurata oggi la Medicina integrata di gruppo alla sede Ulss 2 di via Luigi Lubin a Pieve di Soligo. Il servizio è attivo già da un mese e vede la presenza di dodici medici che si alternano in cinque ambulatori al piano terra dalle ore 8 alle ore 20, così da garantire una presenza costante nell’arco di dodici ore.

I medici di base continueranno ad essere presenti anche nei loro ambulatori, a disposizione di chi magari fa più fatica a spostarsi, come gli anziani. Dalla scorsa settimana, inoltre, è presente anche il servizio di “Continuità assistenziale”, l’ex Guardia medica, trasferitasi dai poliambulatori di Farra di Soligo." Per fare posto ai nuovi servizi gli uffici amministrativi della sede Ulss 2 sono stati spostati all’ospedale De Gironcoli di Conegliano. 

“Il Quartier del Piave è un’area strategica per noi – ha dichiarato il direttore generale dell’Ulss2 Marca Trevigiana, Francesco Benazzi – Ringrazio i medici di famiglia e tutti gli operatori sanitari che si sono impegnati per raggiungere questo obiettivo: non si tratta di spostare gli ambulatori, ma di dare una risposta onnicomprensiva ai bisogni del territorio”. 


Come spiegato dal dottor Salvatore Cauchi, intervenuto a nome dei medici di base, “la volontà è anche quella di creare un centro di controllo e di accesso al Pronto soccorso, in modo da ridurre l’afflusso e alleggerire il peso che ora ricade sugli ospedali, riducendo così i tempi di attesa per i cittadini”. 

La medicina integrata di gruppo del Quartier del Piave servirà circa 17 mila utenti ed è solo il primo passo verso la riqualificazione dell’ex ospedale pievigino: dopo questo primo investimento da 226 mila euro, sono in arrivo i lavori di consolidamento antisismico e la messa in sicurezza antincendio dell’edificio, previsti entro il 2019, e poi l’arrivo dei poliambulatori da Soligo, dove rimarrà il servizio del 118.

A portare i saluti del presidente Luca Zaia, che all’ultimo minuto non ha potuto essere presente all’inaugurazione, l’assessore regionale Gianpaolo Bottacin: “Lavorare insieme per affrontare nuove sfide non è facile – ha sottolineato Bottacin – Questo è il secondo centro di medicina di gruppo nell’Ulss 2 dopo Conegliano. Spero possa consolidarsi e trovare un buon riscontro da parte dei cittadini, per noi è importante integrare le strutture ospedaliere con tutto il territorio”. 

Presenti questa mattina tutti i maggiori esponenti della politica locale: oltre al sindaco di casa Stefano Soldan e i primi cittadini dei Comuni limitrofi, sono intervenuti anche la senatrice Sonia Fregolent, l’onorevole Angela Colmellere e i consiglieri regionali Sonia Brescacin e Alberto Villanova.La benedizione del parroco don Giuseppe Nadal ha preceduto il taglio del nastro, che ha simbolicamente dato il via al nuovo assetto di medicina generale.



(Fonte: Edoardo Munari © Qdpnews.it).
(Foto e video: Qdpnews.it ® Riproduzione riservata)
#Qdpnews.it

 

0
0
0
s2sdefault

// Storie di Sport