Erbe spontanee commestibili, grande successo anche per il nuovo corso: domani la prima lezione a Pieve di Soligo

Erbe spontanee, che passione. Grande successo anche per il secondo corso lanciato dal Comune di Pieve di Soligo, per imparare a conoscere ed assaporare quanto di meglio offre la natura nei dintorni di casa.

Nella prima edizione sono state raccolte ben 180 adesioni, mentre quest’anno la cifra raggiunta è di circa 130 partecipanti e rimangono ancora dei posti disponibili.

“Lo scorso anno abbiamo dovuto lasciare fuori circa ottanta persone ed era per loro che è stata pensata questa seconda edizione, che però ha registrato lo stesso moltissimi iscritti - spiega l’assessore all’ambiente Giuseppe Negri - Penso che il successo sia dovuto alla necessità sempre più diffusa di riprendersi certi piaceri e certe esperienze, dei momento vissuti a ritmo più lento e a contatto con la natura”.

Il corso “Piante spontanee commestibili” sarà strutturato in due incontri che si terranno all’auditorium Battistella Moccia di Pieve di Soligo, domani, martedì 19 febbraio alle ore 20.30, e martedì 26 febbraio alla stessa ora. A marzo si passerà alla fase pratica con le uscite sul campo (letteralmente), che verranno comunicato durante il corso. 

Le lezioni saranno condotte dall’Associazione micologica Sinistra Piave, in collaborazione con il Gruppo micologico Marca Trevigiana “Pier Andrea Saccardo”. La quota d'iscrizione è di 10 euro a persona, mentre la partecipazione sarà gratuita per i minori di 18 ed i maggiori di 65 anni.

La raccolta delle erbe selvatiche va sempre fatta con grande attenzione e con la dovuta preparazione - avverte l’assessore Negri - E’ anche per questo che abbiamo deciso di proporre questo corso, oltre che per promuovere la conoscenza attiva del nostro territorio”.

(Fonte: Edoardo Munari © Qdpnews.it).
(Foto: biosentieri.it).
#Qdpnews.it

0
0
0
s2smodern

// Storie di Sport