Pieve di Soligo ricorda don Mansueto Viezzer a dieci anni dalla scomparsa: domani sera il concerto in auditorium

Venerdì 24 maggio 2019 alle ore 20.45 nell’Auditorium Battistella Moccia a Pieve di Soligo si terrà un concerto per flauti e pianoforte in memoria di don Mansueto Viezzer (nella foto al centro, a sinistra il senatore Francesco Fabbri) a dieci anni dalla scomparsa, con musica sua e di Claude Debussy, Wolfango Dalla Vecchia, Roberto Padoin eseguita dai flautisti Ermanno Giacomel, Rinaldo Padoin, Cristiana Tasca e dal pianista Gianni Cappelletto.

Gli amici di Mansueto, dal 2009 anno della scomparsa, sono riusciti a eseguire annualmente un concerto in suo onore, grazie alla generosità degli enti pubblici e dei privati. Quest’anno il contributo viene dal Comune di Pieve di Soligo e dalla Banca Prealpi e l’organizzazione si deve al Coro Montecimon.

L’anno scorso, con l’aiuto decisivo della stessa amministrazione comunale è stato possibile eseguire nel duomo di Pieve di Soligo la sua grande Passio domini nostri Jesu Christi (qui l'articolo) per soli, cori, organo e orchestra con vivo entusiasmo del pubblico.


La Passio domini nostri Jesu Christi eseguita in duomo lo scorso anno

La musica di Viezzer è un vasto patrimonio scritto in un sessantennio di vita artistica – 105 numeri d’opus per gli organici più diversi – che merita di essere studiato e divulgato poiché contiene la natura e lo spirito della terra solighese, e ne porta avanti con orgoglio le tradizioni integrandole alla contemporaneità, come fa un nuovo innesto nella pianta antica. Grazie a Lui una parte della nostra storia continua a vivere.

Rileggi l'intervista ricordo al maestro Carlo Rebeschini

Pieve di Soligo, il maestro Carlo Rebeschini in redazione per ricordare don Mansueto Viezzer


(Fonte: Amici di Mansueto Viezzer).

(Foto e video: per cortesia di Gianni Spina e archivio Qdpnews.it).
#Qdpnews.it

// Storie di Sport