Pieve di Soligo, Silvia Zanini passa le “Fvg Selections” della Tiramisù World Cup. Il 3 novembre le semifinali a Treviso

Tra coloro che hanno superato le “Fvg Selections” della Tiramisù World Cup, ospitate sabato 21 e domenica 22 settembre nella splendida cornice di Villa Manin a Passariano di Codroipo (Ud), c’è stata anche la 40enne pievigina Silvia Zanini.

I concorrenti si sono sfidati nei diversi turni di selezione dove sono stati decretati i vincitori, tra cui la signora di Pieve di Soligo, che passeranno alle semifinali di Treviso, previste nella giornata di domenica 3 novembre 2019.

Domenica scorsa 22 settembre, i vincitori delle selezioni si sono sfidati anche in una gara extra che ha eletto vincitore delle “Fvg Selections” il giovane studente pordenonese Marco Daniel.

Silvia Zanini, in ogni caso, potrà ancora ambire a diventare la nuova campionessa del mondo della “Tiramisù World Cup” per la ricetta creativa. Ora si prevede un periodo di duro allenamento per la signora che dovrà prepararsi adeguatamente per non sfigurare nella competizione che, questa volta, la vedrà gareggiare in casa.

Oltre alle gare, le persone che sono giunte a Villa Manin per conoscere la manifestazione, organizzata da Twissen in collaborazione con diversi enti e associazioni della Regione autonoma Friuli Venezia Giulia, hanno potuto assistere a showcooking, degustazioni e molti interessanti momenti per conoscere la “versione friulana e bisiaca” sulla storia di uno dei dolci più apprezzati al mondo.

SILVIA ZANINI 2 1

Nelle due giornate di gara, alcuni giornalisti, blogger e tour operator sono stati accompagnati dagli operatori di PromoTurismo Fvg a visitare i luoghi dove si dice sia nato il famoso tiramisù: Pieris, secondo la versione bisiaca, e Tolmezzo, per i sostenitori dell’origine friulana/carnica del dolce.

Flavia Cosolo, figlia di uno dei “padri” del tiramisù, ha raccontato ai presenti la storia del celebre dessert la cui ricetta originaria è stata creata a metà degli anni Trenta del secolo scorso da suo padre, Mario Cosolo, chef di Pieris che, dal panfilo reale Savoia, ha creato il tirimesu’ nella versione della “Coppa Vetturino”.

Secondo la non meno affascinante storia di Mario Del Fabbro, invece, il tiramisù, come oggi universalmente noto, è stato inventato negli anni ’50 nelle cucine dell’albergo Roma dalla famiglia Del Fabbro, per poi raggiungere le pasticcerie e i templi della gastronomia di tutto il mondo.

In attesa delle semifinali di Treviso, e della versione “trevigiana” sulla storia del tiramisù, in molti si stanno concentrando sulla ricetta originale del dolce più famoso al mondo che, tra i suoi ingredienti, prevede l’utilizzo di uova fresche, mascarpone, zucchero, savoiardi, cacao amaro in polvere per decorare e caffè insieme a tanta abilità e passione.

(Fonte: Andrea Berton © Qdpnews.it).
(Foto: Qdpnews.it © Riproduzione riservata).
#Qdpnews.it 

Print Friendly, PDF & Email

// Storie di Sport

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies.