"Battistella Moccia" gremito per la serata del Cai. Il presidente Andreola: "Siamo una grande famiglia"

Un'edizione 2020 di "Vivere il Cai" con una partecipazione molto sentita sia da parte dei soci della sezione "Velio Soldan" di Pieve di Soligo sia da molti rappresentanti di associazioni con cui la stessa sezione collabora e coinvolge nelle sue iniziative. Questa la sintesi dell'evento organizzato sabato scorso all'auditorium "Battistella Moccia" di Pieve.

La serata è stata caratterizzata, in primis, da una carrellata di proiezioni foto e video delle attività del 2019 proposte dai vari settori della sezione e dalle due scuole intersezionali di cui la sezione fa parte: alpinismo e arrampicata libera della scuola "Le Maisandre", scuola scialpinismo "Monte Messer", arrampicata della palestra di Barbisano, il rinato settore "Family Cai", le innumerevoli escursioni dei ragazzi dell'alpinismo giovanile, settori "Escursionismo" e "VIP".

Non ultimo la presentazione delle attività rivolte al sociale, dove la sezione è da sempre presente per dare supporto a persone meno fortunate o associazioni che operano nella ricerca.

La serata è stata l'occasione per consegnare le "Aquile d'Oro" ai soci con 25 anni di fedeltà alla sezione e ha avuto il suo momento nel ricordare "Coloro che ci hanno preceduto e a quanti hanno seguito il vento al di là dello spigolo".

cai 3

Il momento più importante della serata è stato la premiazione del concorso fotografico "Foto copertina Notiziario Sezionale 2020": quest'anno è stato vinto con 35 punti da Annamaria Titton con "Magie autunnali".

Seconda classificata, con 34 punti, "Stellato" di Lorenzo Mariotti e terza classificata, con 33 punti, "L'Amore per la Montagna" di Paola De Mori. Le altre 10 fotografie in graduatoria che formeranno il "Calendario sezionale 2020"

"E' stata una serata ricca di immagini, di apprezzamenti, ringraziamenti, emozioni, tante emozioni - ha affermato il presidente del Cai, Michele Andreola -. Una serata dove tutti hanno avuto il loro posto nel sedere attorno a questa grande tavola che forma una grande famiglia composta da persone con ruoli ed impegni diversi, una grande famiglia dove tutti vivono l'identità del volontariato, condividono i valori dell'amicizia, del rispetto di chi è al proprio fianco e della passione per la montagna vista a 360 gradi".

"Ringrazio Sergio per la sua introduzione ed auguro a tutti tanta montagna in amicizia. Appuntamento a gennaio 2021 per la prossima edizione di "Vivere il Cai" ricordando che la sezione è aperta tutti i mercoledì dalle 21 alle 23", ha concluso Andreola.

(Fonte: Luca Nardi © Qdpnews.it).
(Foto: CAI Pieve di Soligo).
#Qdpnews.it 

Print Friendly, PDF & Email

// Storie di Sport