Pieve di Soligo, il presidente di Ascopiave Nicola Cecconato rassicura i soci: "Con A2A nessuna ostilità, apertura al dialogo"

Ascopiave, A2A dopo l’acquisizione delle quote apre una finestra al dialogo, e calano le ostilità.

In questa ottica anche l’intervento rassicurante del presidente di Ascopiave Nicola Cecconato
: “Ringrazio il dottor Luca Camerano, amministratore delegato di A2A, per l’apertura al dialogo che ha manifestato. Da parte di Ascopiave, questa non è mai venuta a mancare: siamo pronti a intraprendere un confronto costruttivo con tutti coloro che portano ipotesi di sviluppo industriale per valorizzare i nostri asset o crearne di nuovi, nell’ambito di un rapporto del rispetto reciproco che deve contrassegnare società nate per rispondere ai bisogni dei soci e dei territori”.

In sostanza Cecconato conferma che l’intervento di Camerano tende a rassicurare anche i soci, che avevano temuto che l’ingresso massiccio e sovrapprezzo di A2A nel capitale di Ascopiave potesse avere i caratteri dell’ostilità.

A dimostrazione del fatto che non abbiamo alcuna preclusione nei confronti di A2A, - spiega in una nota il presidente Cecconato - c’è l’operazione che abbiamo realizzato nei giorni scorsi con la loro controllata Acsm Agam, società lombarda contigua ad un territorio dove siamo presenti, che ha una matrice simile alla nostra e che risponde ai programmi di sviluppo che ci siamo dati: espandere i nostri business su altre infrastrutture o altri servizi, come l’idrico o idroelettrico o i rifiuti, stante la nostra notevole liquidità e le opportunità che al momento il mercato offre”.

Da parte di Ascopiave allora disponibilità ad un confronto e all’incontro auspicato anche dall’Ad di A2A: “Per dialogare - dice Cecconato - e proporre ipotesi di sviluppo industriale congiunto sulle reti del gas o altri business nei territori in cui insistiamo, Veneto e Lombardia”.

(Fonte: Redazione Qdpnews.it).
(Foto: archivio Qdpnews.it).
#Qdpnews.it

Print Friendly, PDF & Email

// Storie di Sport