Emozione e dolore al funerale di Gianni Spina: la comunità pievigina in cimitero per l'ultimo saluto

Oggi pomeriggio, mercoledì 4 marzo 2020, al cimitero di Pieve di Soligo si è svolto il funerale del compianto Gianni Spina, morto domenica scorsa, 1 marzo 2020, all'età di 82 anni dopo una lunga malattia.

Nonostante il funerale non si sia svolto in Duomo e le tante restrizioni di queste settimane dovute alle disposizioni per contrastare il contagio dal coronavirus, l'affluenza in cimitero è stata notevole, e alla cerimonia funebre, presieduta da monsignor Giuseppe Nadal, hanno partecipato circa una cinquantina di persone per rendere l'ultimo saluto a Gianni, considerato una vera e propria "istituzione" di Pieve di Soligo.

L'uomo era noto infatti  per aver raccolto oltre 150 mila fotografie di Pieve di Soligo, diventando la memoria storica del paese che ha raccontato attraverso i suoi preziosi scatti.

cimitero 1

Gianni Spina lascia così la moglie Maria, sorella del cardinal Beniamino Stella, i figli Stefano, Alessandra e Annalisa, i nipoti Jacopo, Chiara, Francesca, Elena e Bereket, i generi, la nuora, tutti i parenti e gli amici che gli hanno voluto bene in vita.

"Era in buoni rapporti di amicizia con tante persone, - ha affermato una conoscente nel ricordo finale al funerale - oltre alla passione del ciclismo, la sua figura era collegata alla fotografia, immortalando nel corso degli anni persone e avvenimenti, rendendo più bella la nostra comunità".

"Dotato di una straordinaria forza di volontà, - ha concluso - non si è mai arreso al male che in questi vent'anni lo aveva reso sempre più debole".

(Fonte: Luca Collatuzzo © Qdpnews.it). 
(Foto: Qdpnews.it © Riproduzione riservata).
#Qdpnews.it 




Print Friendly, PDF & Email

// Storie di Sport