Pieve in formato bimbi: ovetti colorati nei social della Pro Loco, biblioteca interattiva e iniziative scolastiche

In questi giorni dove gli italiani sono costretti a stare a casa per contrastare la diffusione del Covid-19, per i genitori diventa difficile gestire i loro bambini che vorrebbero uscire, vedere i loro amichetti o tornare a fare ciò che li teneva impegnati fino a poche settimane fa.

Da Pieve di Soligo, però, arrivano tante iniziative per i più piccoli: dal Comune alla Pro Loco, senza dimenticare le scuole, le proposte sono molto varie.

“La biblioteca di Pieve di Soligo - spiega il vicesindaco Luisa Cigagna -, grazie ai lettori volontari, ha messo online delle letture per i bambini costretti a casa, grazie ai volontari dei “Bruchi dei Libri”. L’idea è quella che, se i bambini non possono andare in biblioteca, sarà la biblioteca ad andare a trovare i bambini. L’amministrazione comunale di Pieve di Soligo ringrazia i volontari e le volontarie di lettura”.

FOTO PIEVE 3 copy

“Purtroppo abbiamo dovuto annullare una delle manifestazioni più colorate e allegre della Pro Loco di Pieve di Soligo - aggiunge Erminda Brunelli, presidente della Pro Loco pievigina, in merito al tema degli eventi per i bambini - Una domenica, quella del “Rodolet”, che ha sempre portato tanta allegria nella nostra piazza. Il prossimo anno, ne sono sicura, sarà ancora più bella e speciale”.

“Dato che i nostri bambini sono a casa da scuola - conclude Brunelli - sarebbe bellissimo se i genitori li facessero sbizzarrire facendo loro disegnare l’uovo come ogni anno. Poi si potrebbero postare le foto sulla pagina della Pro Loco “Spiedo Gigante”. Questo per non perdere la tradizione e riempire comunque di colori e fantasia questo periodo. Bambini, vogliamo vedere presto tutti i vostri ovetti colorati”.

Dalla scuola dell’infanzia paritaria “Maria Bambina di Pieve di Soligo”, invece, le maestre raccontano che l’istituto scolastico ha aderito all’iniziativa “Andrà tutto bene”, proponendola ai loro alunni che hanno risposto con entusiasmo mandando vari disegni.

“Per trasmettere un messaggio di positività - spiegano le maestre - abbiamo voluto raccoglierli in un video e stiamo cercando di divulgarlo il più possibile per trasmettere questo messaggio positivo. Aiutateci a raggiungere più persone, sperando in un riscontro positivo”.


(Fonte: Andrea Berton © Qdpnews.it).
(Foto: Facebook).
#Qdpnews.it

Print Friendly, PDF & Email

// Storie di Sport