Anche a Pieve di Soligo e Valdobbiadene parchi chiusi e inviti a fare attività fisica solo se necessario

Parchi chiusi anche a Pieve di Soligo e Valdobbiadene per disincentivare la gente ad uscire in queste belle giornate di sole con il rischio di rovinare quanto si sta facendo per limitare la diffusione del Coronavirus.

È stata pubblicata l’ordinanza sindacale contingibile e urgente numero 23 del 19 marzo 2020 che dispone, con decorrenza immediata e fino alla fine dell’emergenza, il divieto di accesso ai parchi e alle aree verdi del Comune di Pieve di Soligo, comprendendo anche i percorsi lungo gli argini del fiume Soligo.

Il Comune di Pieve di Soligo, inoltre, ricorda che è necessario attenersi strettamente alle misure di contrasto e contenimento della diffusione del Covid-19, contenute nei decreti adottati dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri, in particolare restando a casa e uscendo solo ove strettamente necessario.

L’attività motoria, specificano dal Comune, è possibile solo se necessaria al benessere psicofisico, uscendo a piedi dalla propria abitazione senza allontanarsi per più di un chilometro.

parco valdo 1

Anche da Valdobbiadene il sindaco Luciano Fregonese fa sapere che tutti i parchi giochi, anche a Bigolino, e i parchi di Villa dei Cedri e di viale della Vittoria (nella foto) sono interdetti al pubblico fino a nuova comunicazione.

(Fonte: Andrea Berton © Qdpnews.it).
(Foto: archivio Qdpnews.it).
#Qdpnews.it 

Print Friendly, PDF & Email

// Storie di Sport