Pieve di Soligo, il Comune lavora al fondo per il ristoro di chi ha pagato per servizi non usufruiti

L’emergenza Coronavirus sta creando non poche difficoltà economiche a molte famiglie, colpite direttamente o indirettamente dalle misure adottate per far fronte al grave problema sanitario che sta ancora interessando tutto il territorio nazionale.

L’amministrazione comunale di Pieve di Soligo, proprio per rispondere ad alcune situazioni particolarmente gravi che riguardano i pievigini, sta lavorando per poter predisporre un fondo per provvedere al ristoro, seppur parziale, di quanto già versato per servizi non usufruiti.

L’entità e le modalità di erogazione alle famiglie e alle istituzioni - spiega Elena Bigliardi, assessore all’istruzione e alle politiche giovanili di Pieve di Soligo - verranno rese note non appena possibile. Rinnoviamo l’invito ai cittadini al rispetto delle direttive ministeriali, di modo da poter riprendere, quanto prima, con tutte le attività quotidiane”.

“In questi giorni - conclude l’assessore Bigliardi - stiamo predisponendo un elenco, da condividere poi con la cittadinanza, di tutte le attività che offrono il servizio a domicilio, in particolare ristoranti, pizzerie e pasticcerie”.

L’amministrazione comunale di Pieve di Soligo, inoltre, ha pubblicato nel sito istituzionale del Comune un avviso concernente la chiusura dell’ecocentro di via Cal Bruna fino a data da destinarsi.

Per ragioni di sicurezza, al fine di evitare ogni occasione di contagio e limitando il più possibile gli spostamenti di lavoratori e cittadini, gli operatori degli ecosportelli saranno raggiungibili esclusivamente al numero verde gratuito 800.098.288, oppure all’indirizzo di posta elettronica This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it..

Attraverso questi canali, i cittadini riceveranno tutte le informazioni utili sui servizi attivi, potranno evadere pratiche e ottenere istruzioni puntuali circa le modalità di ritiro del materiale per la differenziata (sacchetti e contenitori).

Il servizio di raccolta domiciliare di frazione organica, secco non riciclabile, vetro, carta, cartone, tetrapak, plastica e lattine continuerà invece ad essere svolto sul territorio secondo le frequenze riportate nel calendario di Savno.

Per aggiornamenti e dettagli su questa specifica tematica, il Comune di Pieve di Soligo rimanda al sito www.savnoservizi.it.

(Fonte: Andrea Berton © Qdpnews.it).
(Foto: archivio Qdpnews.it).
#Qdpnews.it 

Print Friendly, PDF & Email

// Storie di Sport