Pieve di Soligo, aperto il bando per l’assegnazione di buoni spesa urgenti per nuclei familiari in difficoltà

Il Comune di Pieve di Soligo intende sostenere i nuclei familiari che si trovino in stato di bisogno a causa dell’emergenza epidemiologica da Covid-19, garantendo a tutti i cittadini l’accesso ai generi alimentari e ai prodotti di prima necessità.

Per questo, è stato pubblicato un bando per l’assegnazione di buoni spesa per i quali possono presentare domanda tutti i cittadini del Comune di Pieve di Soligo che si trovino in stato di bisogno, determinato dall’attuale disponibilità finanziaria del nucleo familiare.

Avranno priorità i nuclei familiari con entrate limitate e con scarsa liquidità, non già assegnatari di sostegno pubblico.

Potrà presentare domanda un solo componente per nucleo e il modulo di domanda prevede l’autocertificazione delle entrate, effettive o presunte, del nucleo familiare relative al mese di marzo 2020 e del patrimonio mobiliare familiare alla data 31 marzo 2020.

Le domande, debitamente compilate e firmate, devono essere presentate, con gli allegati indicati nel modulo della domanda che si può trovare nel sito del Comune (fotocopia carta d’identità del sottoscrittore, fotocopia documento di soggiorno valido ed efficace per cittadini extra UE e dei saldi disponibili dei conti correnti del nucleo familiare), preferibilmente via email a This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it..

Il servizio sociale, in ordine di arrivo, verificherà la completezza delle domande e ne predisporrà la valutazione tecnica, fino ad esaurimento del fondo assegnato.

Nel caso che il fondo non fosse sufficiente a rispondere a tutte le richieste, la giunta comunale potrà aumentare il fondo con risorse proprie o con donazioni ricevute dal territorio.

L’importo del buono spesa sarà rapportato al numero dei componenti del nucleo familiare, tenendo conto della presenza di eventuali persone con disabilità, di famiglie monogenitoriali e di persone che necessitino di assistenza.

Avranno priorità i nuclei familiari non già assegnatari di sostegno pubblico (RdC, Rei, Naspi, indennità di mobilità, cassa integrazione guadagni e altre forme di sostegno previste a livello locale o regionale).

Il contributo settimanale da erogare sarà di 70 euro per un nucleo composto da una sola persona; 120 euro per un nucleo composto da due persone; 150 euro per un nucleo composto da tre persone; 180 euro per un nucleo composto da quattro persone e 200 per un nucleo composto da cinque persone o più persone.

I beneficiari dei buoni spesa potranno utilizzarli solo per acquisti di generi alimentari o di beni di prima necessità.

Le spese potranno essere svolte nei negozi indicati nell’elenco che verrà inserito sul sito comunale istituzionale, nel rispetto della normativa vigente che prevede di effettuare le spese nei negozi più vicini a casa.

Per informazioni e per un sostegno nella compilazione della domanda si può telefonare ai servizi sociali al numero 0438985342 tutte le mattine, dal lunedì al venerdì, dalle ore 8 alle ore 12.30.



(Fonte: Andrea Berton © Qdpnews.it).
(Foto: Qdpnews.it © riproduzione riservata).
#Qdpnews.it

 

Print Friendly, PDF & Email

// Storie di Sport