Pieve di Soligo, prorogate al 31 luglio le candidature per il “Premio Toniolo”: il 7 ottobre la cerimonia finale

Sono stati prorogati al prossimo 31 luglio i termini per le candidature e le segnalazioni per il premio “Giuseppe Toniolo”, insieme alla conferma della data del 7 ottobre 2020 per la cerimonia finale.

In autunno, inoltre, si ricordano gli 80 anni della grande processione per il Beato nel duomo di Pieve di Soligo, momento di grande fede per la comunità dei fedeli del Quartier del Piave.

Il tema della quinta edizione del premio, invece, è “Autonomie, sussidiarietà, corpi intermedi: il valore e l’attualità della democrazia sociale in Giuseppe Toniolo” per un appuntamento divenuto ormai di respiro nazionale per le presenze registrate e la considerazione ricevuta negli anni.

L’edizione 2020 si svolgerà mercoledì 7 ottobre all’auditorium “Battistella Moccia” di Pieve di Soligo, nel giorno-anniversario della morte del grande economista e sociologo cattolico, sepolto proprio nel duomo della cittadina trevigiana, luogo di origine della moglie del Beato, Maria Schiratti.

Sono tre le sezioni del premio: nazionale “Pensiero”, regionale “Azione & Testimoni”, diocesana “Giovani”, proprio per favorire la più agevole e diffusa partecipazione dei vari soggetti interessati.

FOTO TONIOLO 2

In più, quale importante novità ufficializzata nei giorni scorsi, la prossima edizione del Premio Giuseppe Toniolo sarà collocata all’interno degli eventi del Festival Dsc, che si svolgerà come prologo territoriale a Pieve di Soligo nella prima settimana di ottobre, in vista dell’appuntamento nazionale di Verona di fine novembre.

Promotori di questo premio ancora una volta l’Istituto Diocesano “Beato Toniolo”, la diocesi di Vittorio Veneto, la Pastorale sociale e del lavoro, l’Azione Cattolica diocesana e la parrocchia di Pieve di Soligo, con il contributo del Comune di Pieve di Soligo.

La sezione nazionale “Pensiero” comprende i lavori e le iniziative di carattere scientifico (tesi e pubblicazioni), divulgativo (articoli e approfondimenti) o culturale (eventi particolari ed enti dedicati alla formazione) che costituiscono un contributo significativo alla diffusione dell’attualità del pensiero del Toniolo.

La sezione regionale “Azione & Testimoni”, invece, riconosce le persone, le associazioni e le espressioni sociali che si siano distinte per l’esemplarità nell’impegno e nella promozione del valore e delle realtà vive della sussidiarietà, delle autonomie locali, della rappresentanza dei corpi intermedi e del protagonismo della società civile.

La sezione diocesana “Giovani”, infine, rivolta ai giovanissimi e giovani dai 15 ai 25 anni, che possono partecipare singolarmente o in gruppo scolastico, parrocchiale, associativo, dà riconoscimenti agli elaborati che si distinguano per pertinenza alla traccia, qualità e originalità, raccontando progetti ed esperienze concrete di autonomia, volontariato e solidarietà.

Per i vincitori delle varie sezioni sono previsti riconoscimenti in denaro: segnalazioni, candidature ed elaborati devono pervenire entro il 31 luglio 2020 alla sede dell’Istituto Diocesano “Beato Toniolo. Le vie dei Santi”, via Sartori 47, 31053 Pieve di Soligo, all’indirizzo mail: This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it..

(Fonte: Andrea Berton © Qdpnews.it).
(Foto: Istituto Diocesano “Beato Toniolo. Le vie dei Santi”).
#Qdpnews.it 



Print Friendly, PDF & Email

// Storie di Sport