“Vicini anche da lontano”, il Comune di Pieve di Soligo promuove l’attività del Centro di consulenza familiare

Aumentano i disagi all’interno delle famiglie ma anche per chi vive da solo durante l’emergenza Coronavirus e il Comune di Pieve di Soligo ha deciso di pubblicizzare, tramite il sito istituzionale dell’ente, le attività del centro di consulenza familiare Consultorio Cfse Ucipem.

Si tratta del Consultorio Familiare Socio Educativo-Associazione di Promozione Sociale riconosciuta dalla Regione Veneto di via Fogazzaro 28 a Vittorio Veneto.

Si promuove infatti l’iniziativa “Vicini anche da lontano”, l’attività gratuita di ascolto a distanza per tutte le persone che, in questa fase così delicata, dovessero aver bisogno di questo servizio.

Viviamo in un momento di emergenza sanitaria - scrive in una nota il consultorio - che ha cambiato le abitudini di vita sociale e i ritmi consueti delle giornate; al punto da sentirsi spaesati, preoccupati per il domani e coinvolti in emozioni non sempre positive”.

“I nostri consultori familiari - continua la nota - offrono un’opportunità di ascolto a chi sente la necessità di un confronto, di uno sfogo, di un momento di condivisione o di una rassicurazione per riprendere fiato, per sentirsi rincuorati, per essere meno soli”.

La segreteria del consultorio affiderà la persona che dovesse contattare la struttura ad un consulente familiare nella modalità più adatta al richiedente (telefono o piattaforma telematica).

È possibile telefonare al numero 3461249842 dal lunedì al venerdì, dalle 16 alle 19, oppure scrivere all’indirizzo di posta elettronica: This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it..

Il servizio gratuito è rivolto a giovani, adulti e anziani; singoli o coppie.


(Fonte: Andrea Berton © Qdpnews.it).
(Foto: archivio Qdpnews.it).
#Qdpnews.it 

Print Friendly, PDF & Email

// Storie di Sport