“Le Cose Nuove”: giovedì 16 la presentazione dell’ultima fatica editoriale di Marco Zabotti

Dopo il successo del volume “Giuseppe Toniolo. Nella storia il futuro” Marco Zabotti, direttore scientifico dell’Istituto diocesano “Beato Toniolo”, è pronto a presentare nella sua amata Pieve di Soligo la sua nuova fatica editoriale: “Le cose nuove. Rinascere più forti, sulle orme del Toniolo”, volume appena uscito per i tipi de La Piave Editore.

La presentazione di quest’opera è stata inserita tra gli appuntamenti culturali della rassegna estiva “E-state insieme a Pieve”, una manifestazione che vanta un ricco programma di concerti, proposte per bambini, incontri con gli autori e molte altre sorprese per animare l’estate dei pievigini.

Con il libro “Le cose nuove”, Zabotti continua il suo viaggio alla ricerca dei valori di fondo e delle realtà preziose che donano pienezza di vita mettendo in rilievo, in un’apposita sezione della nuova pubblicazione, anche le importanti realtà della terra del beato Toniolo, il grande economista e sociologo cattolico che tra fine ‘800 e inizi ‘900 operò proprio a Pieve di Soligo e nell’Alta Marca Trevigiana.

kinesiostudio nuovo

Giovedì 16 luglio, alle ore 20.45, nella suggestiva cornice di Corte Morona-Ciassi di piazza Umberto I a Pieve di Soligo, la speaker radiotelevisiva Elisa Nadai intervisterà il giornalista pievigino Zabotti in un evento che sarà accompagnato dalle esecuzioni dei musicisti della Piccola Orchestra Veneta.

Sempre nella stessa serata, alle ore 20, in occasione della ricorrenza della festa della Madonna del Carmine, alla quale è intitolata la chiesetta di palazzo Morona, donata recentemente alla parrocchia e restaurata, il parroco di Pieve di Soligo, don Giuseppe Nadal, presiederà la celebrazione eucaristica negli spazi adiacenti alla corte.

A conclusione della messa, e prima della presentazione del libro, la Piccola Orchestra Veneta e il soprano Loredana Zanchetta eseguiranno il “Salve Regina” di Vivaldi in omaggio alla Madonna del Carmine.

Molto attuali i temi affrontati nel primo capitolo del libro di Zabotti grazie all’attenta analisi sulle conseguenze negative della pandemia ma anche sulle risposte di bene che si sono generate.

“Ora è tempo di “cose nuove”, a partire da noi stessi - scrive Zabotti in questo viaggio letterario nella “libertà che cambia le persone e salva il mondo” -, dopo la catastrofe vitale che ci ha coinvolti con la pandemia possiamo rinascere più forti, insieme”.

La pubblicazione del volume è patrocinata da Comune di Pieve di Soligo, dalla rete culturale “Vite Illustri Pieve di Soligo”, dall’Istituto diocesano “Beato Toniolo. Le vie dei Santi” e dalla Foresteria Santa Maria di Follina, con il contributo di Latteria Soligo.

 

(Fonte: Andrea Berton © Qdpnews.it).
(Foto: per concessione di Marco Zabotti).
#Qdpnews.it

Print Friendly, PDF & Email

// Storie di Sport