Nasce l’associazione per l’area industriale “San Michele”: coinvolte dieci realtà tra Sernaglia e Pieve di Soligo

È nata dal progetto “Smart Oasis” la nuova associazione di imprese promossa da dieci realtà dell’area industriale San Michele, tra i Comuni di Pieve e Sernaglia della battaglia, con Assindustria Venetocentro, che rappresenterà un importante interlocutore dei Comuni di Pieve di Soligo e di Sernaglia nella Battaglia per la riqualificazione e il miglioramento dell’accessibilità di tutta l’area.

Con la presidente Maria Cristina Piovesana, hanno sottoscritto l’atto costitutivo dell’associazione, alla presenza del notaio Maurizio Bianconi, le aziende Biemmereti con Raffaele Mazzucco, Bocon con Luca Ricci, Bubola e Naibo con Carlo Naibo, Cartimballo con Vasco Zamai, Eclisse con Daniela De Faveri, Euromobil con Luigi e Gaspare Lucchetta, G.D.Dorigo con Omar Dorigo, Gugel con Fabio Gugel, Homes con Massimo Dalla Betta e Loran con Adriano Casagrande.

Presenti anche il sindaco di Pieve di Soligo, Stefano Soldan, e l’assessore alle attività produttive del Comune di Sernaglia della Battaglia, Paola Balliana, che è anche componente dell’Osservatorio del Paesaggio delle Colline dell’Alta Marca.

Il presidente dell’associazione è Giuseppe Bincoletto, vicepresidente di Assindustria Venetocentro Imprenditori Padova Treviso, che ha seguito negli ultimi anni il progetto Smart Oasis, l’iniziativa promossa dai due Comuni insieme alla Provincia di Treviso e ad Assindustria per favorire la qualificazione e accessibilità di questa vasta area produttiva, tra le maggiori del territorio provinciale (1.331.385 metri quadrati totali con circa 150 aziende insediate con almeno tremila collaboratori) e ora limitrofa all’area delle colline trevigiane riconosciute patrimonio Unesco.

kinesiostudio nuovo

La nuova associazione, che è aperta ad ogni altra azienda interessata, sarà interlocutore delle amministrazioni comunali per le prossime iniziative di miglioramento dell’area produttiva ed è anche proprietaria del brand d’area, l’immagine elaborata con un concorso di idee per rendere maggiormente riconoscibile e accessibile l’area industriale San Michele.

“Il coinvolgimento di dieci imprese e la costituzione dell’associazione rappresentano un bel segnale per questa comunità - ha dichiarato la presidente di Assindustria Venetocentro Maria Cristina Piovesana - quale azione di avanzata responsabilità sociale nel segno della sostenibilità che è all’origine del progetto Smart Oasis. È una tappa fondamentale di questa iniziativa di collaborazione tra amministrazioni pubbliche e imprese per un obiettivo comune di valorizzazione e miglioramento dell’ambiente di vita e di lavoro”.

Il progetto Smart Oasis era partito dal censimento delle attività produttive attive nell’area con il coinvolgimento diretto di alcune, associate ad Assindustria Venetocentro, per individuare le priorità di interesse degli imprenditori.

La zona produttiva San Michele di Pieve di Soligo e Sernaglia Della Battaglia è stata considerata dal Piano Territoriale di Coordinamento Provinciale (Ptcp) una delle piattaforme strategiche del territorio provinciale.

Un’area che riveste un’importanza strategica sia per la sua dimensione sia per la rilevanza delle imprese che in essa operano (settori prevalenti: legno-arredo, lavorazione metalli e metalmeccanica).

Inoltre, presenta dimensioni consone alla sperimentazione del modello e rappresenta bene il modello insediativo ricorrente nel territorio provinciale, di compresenza del settore primario (vinicolo) e di quello industriale, come pure la presenza di un interesse paesaggistico e turistico dei dintorni.

 

(Fonte: Andrea Berton © Qdpnews.it).
(Foto: Assindustria VenetoCentro).
#Qdpnews.it

Print Friendly, PDF & Email

// Storie di Sport