Discarica a cielo aperto tra via Cal Monda e via Toti Dal Monte. Negri: “Denunceremo i responsabili”

Una vera e propria discarica a cielo aperto quella che si è trovata davanti una cittadina di Pieve di Soligo che ha documentato lo scempio ambientale presente in un’area che si trova prima dell’incrocio tra via Cal Monda e via Toti Dal Monte.

Una marea di rifiuti di ogni genere: poltrone, televisori, bidoni, sacchetti, pezzi di mobili e molto altro ancora hanno invaso l’area verde di una piccola stradina che sembra essere stata scelta dall’autore o dagli autori dell’illecito per svuotare un magazzino o un appartamento.

Ipotesi non esclusa dall’assessore all’ambiente di Pieve di Soligo, Giuseppe Negri, che si è recato sul posto con la polizia locale dopo la segnalazione arrivata con la diffusione nei social delle immagini dello sversamento dei rifiuti, una vera ferita per la coscienza ambientale dei pievigini.

La cittadina che ha documentato il fatto ha scritto di aver provveduto a segnalare la situazione con una mail all’ufficio ambiente del Comune di Pieve di Soligo oltre a un messaggio privato nella pagina Facebook del Comune.

FOTO DISCARICA 3

“Ringrazio la cittadina per la segnalazione - ha affermato l’assessore Negri - e posso dire che con la polizia locale abbiamo provveduto a recintare l’area posizionando dei cartelli e del nastro rosso. Abbiamo trovato di tutto e sembra una vera discarica creata da qualcuno che può aver portato i rifiuti con un trattore o con un camioncino. Stiamo cercando di individuare degli indizi sull’autore di questo illecito rovistando nel materiale che ha abbandonato”.

Potrebbero aver svuotato un magazzino o, addirittura, una casa - aggiunge l’assessore all’ambiente del Comune di Pieve di Soligo - Abbiamo trovato anche dei documenti che spero ci aiutino a risalire al responsabile. Bisognerà capire se siamo davanti ad un semplice abbandono di rifiuti o se invece si può configurare una vera e propria discarica abusiva: in questo caso le conseguenze sarebbero ben più gravi”.

“L’intenzione dell’amministrazione comunale di Pieve di Soligo - conclude l’assessore Negri - è di perseguire senza nessun tipo di sconto i responsabili di questa situazione. Abbiamo allertato anche i carabinieri forestali che presto faranno le loro indagini. Sono fiducioso perché credo che il colpevole sarà individuato e voglio sottolineare che questi episodi sono assolutamente inaccettabili visto che ci sono le aree dove è possibile portare i propri rifiuti senza nessun tipo di problema”.


(Fonte: Andrea Berton © Qdpnews.it).
(Foto: Facebook).
#Qdpnews.it 

Print Friendly, PDF & Email

// Storie di Sport