Luci e ombre al consiglio comunale: il 15 ottobre riapre il ponte di Barbisano, delusione per lo Spiedo Gigante

Maggioranza e minoranza collaborano per il bene della comunità pievigina: questo il dato più interessante emerso durante il consiglio comunale di ieri sera a Pieve di Soligo nel quale è stato annunciato che il ponte di Barbisano, maltempo permettendo, riaprirà al traffico veicolare a metà ottobre.

Una notizia accolta positivamente dal gruppo di minoranza, come confermano le parole del consigliere comunale d’opposizione Silvia Mazzocco: “Il sindaco ha dato atto che il ponte di Barbisano, la cui apertura è stata annunciata per la metà di ottobre, è un ponte di categoria A, grazie agli interventi di consolidamento avvenuti in corso d’opera e che hanno richiesto un maggiore esborso di 66 mila euro”.

“Cavallo di battaglia della minoranza che sia in campagna elettorale che in più consigli comunali ha ribadito la necessità di intervenire per garantire il massimo della sicurezza e della fruibilità del ponte stesso - continua il consigliere comunale Mazzocco - Inoltre è stato approvato il regolamento generale delle entrate con due importanti emendamenti che ho richiesto con forza”.

Per questo, infatti, il consiglio comunale è stato sospeso momentaneamente per permettere ai diversi capigruppo di riconsiderare alcuni aspetti del regolamento generale delle entrate.

FOTO CONSIGLIO

Il contribuente non vedrà rigettata la domanda di interpello per vizi di forma - precisa Silvia Mazzocco - Pertanto, nella logica di collaborazione tra Comune e contribuente verranno preventivamente discussi i singoli casi prima dell’accertamento del dovuto. Con il secondo emendamento, inoltre, chi avrà pagato di più potrà scegliere di chiedere la compensazione del credito, previa verifica da parte dell’ente dell’esistenza di presupposti oppure il rimborso dell’eccedenza”.

Il consigliere Mazzocco ha voluto sottolineare come lo spirito di collaborazione che alimenta il suo gruppo di minoranza abbia portato ad un buon risultato per il primario interesse della comunità pievigina.

Mentre la notizia della riapertura al traffico veicolare del ponte di Barbisano è stata apprezzata da tutti, c’è chi non ha nascosto la sua delusione per la notizia data dal sindaco Stefano Soldan, che ha risposto ad una precisa domanda del consigliere comunale Valentina Dorigo, rispetto alla decisione della Pro Loco di rinunciare anche allo spiedo da asporto oltre all’annullamento dell’edizione numero 64 dello Spiedo Gigante, la manifestazione più cara ai pievigini.

L’amministrazione comunale di Pieve di Soligo ha spiegato che alcuni ristoratori della zona potrebbero sostituirsi alla Pro Loco per assicurare lo spiedo da asporto come piccolo segno per tener viva una tradizione importante per il paese, oltre alle giostre per le quali sarà necessario un piano di sicurezza secondo quanto richiesto dalle norme vigenti.

Prematuro parlare di mercatini natalizi o di altri eventi per l’inverno: per questo il vicesindaco e assessore al commercio Luisa Cigagna, che ha seguito e coordinato il programma di eventi culturali proposti dalle associazioni pievigine durante l’estate, ha spiegato che la priorità andrà al sostegno alle attività commerciali già in crisi per il Covid.

Infine l’amministrazione comunale ha annunciato di aver proposto alla Pro Loco di Pieve di Soligo di seguire un concorso per la vetrina più bella, mentre l’associazione Piazze Creative sta lavorando per il concorso a premi “Pieve ti Premia” in collaborazione con Ascom Confcommercio.


(Fonte: Andrea Berton © Qdpnews.it).
(Foto: archivio Qdpnews.it).
#Qdpnews.it 

Print Friendly, PDF & Email

// Storie di Sport