“Fenice” al 24° Terre di Siena: dopo Venezia, il corto di Lena e Mariotti porta le colline Unesco nella città del Palio

Presentato allo stand della Treviso Film Commission. Il cortometraggio “Fenice” viene presentato questa sera, martedì 29 settembre, alla ventiquattresima edizione del film festival "Terre di Siena", dove concorrerà per alcuni riconoscimenti.

Scritto e ideato da Lena, che ne è anche la protagonista, e girato dal pievigino Lorenzo Mariotti, supportato e distribuito da Qdpnews.it, è stato apprezzato per il significato profondo di immagini semplici, quasi come ricordi nel rullino di uno smartphone, nel racconto di un viaggio interiore, ma anche fisico, in Veneto.

Portare un pezzetto di Veneto in Toscana rappresenterebbe già un primo successo per gli autori di questa produzione, che definiscono il loro video come un progetto nato con un formato ibrido e creato per venire adattato a diversi media.

Nato come progetto social, spezzettato in pillole seguendo anche la corsia di promozione turistica avviata dal progetto di Regione Veneto, si è poi ricomposto in una trama lineare che segue prima di tutto una voce narrante, eterodiegetica, quella di Lena appunto, capace di guidare lo spettatore non tanto nella trama, quanto a evidenziare lo spessore intrinseco di immagini quotidiane e relazioni personali.

Il viaggio di una donna e di suo figlio si rivela metafora del coraggio di accettare se stessi, concetto che scontra con un altro mondo, più moderno, che è quello virtuale dei social network, dove l’identità personale viene mascherata e compromessa da filtri e inquadrature. Una fotografia genuina che racconta un viaggio senza trucco in una terra dove il patrimonio si vede anche nelle piccole cose, attraverso un calice di vino o una finestra affacciata su un piccolo borgo.

Grande emozione per l’influencer russa Lena e Mariotti, che sono davanti a quello che potrebbe essere un esordio in un mondo complesso, vasto, come quello della cinematografia che potrebbe tuttavia essere la modalità più efficace per raccontare un territorio ricco e vario come quello che la Marca Trevigiana, ma in un’altra prospettiva, l’intera regione può vantare.


(Fonte: Luca Vecellio © Qdpnews.it).
(Foto: archivio Qdpnews.it).
#Qdpnews.it

Print Friendly, PDF & Email

// Storie di Sport