Possagno tra i Comuni ancora "immuni" al virus assieme a Monfumo, il paese nel servizio di una tv nazionale

La città del Canova rimane al momento tra i pochi paesi dove il Coronavirus non ha fatto registrare casi di persone colpite dal Covid-19, tanto da "stuzzicare" la curiosità e la presenza in paese nei giorni scorsi di una tivù nazionale.

Possagno, al pari di Monfumo, si trova nel triangolo della Pedemontana e conta 2200 abitanti, un'età media non troppo elevata con aziende a conduzione famigliare: qui la spesa si fa nei piccoli negozi sotto casa. I due comuni rimangono al momento tra le poche realtà territoriali ancora immuni dal virus. Una spiegazione a tutto questo viene difficile darla, se non chiamando in causa, per il momento, il rispetto delle restrizioni imposte dalle normative nazionali.

Credo sia un caso, non so darmi altre spiegazioni, se non fare attenzione da chi arriva da altri comuni” afferma una signora sull’uscio di casa ben protetta dalla mascherina, attenta nel mantenere la distanza dall’interlocutore.

Il sindaco di Possagno, Valerio Favero, ringrazia ancora una volta i volontari che attraverso il loro servizio quotidiano permettono alle persone di non uscire di casa.

"Un servizio indispensabile lo stanno attuando anche le piccole realtà che abbiamo in paese, vedi la farmacia, piuttosto che il supermercato, la macelleria, i panifici o l’edicola che danno la possibilità di attuare un servizio a domicilio" tiene a sottolineare il primo cittadino di Possagno.

Un dato importante sull’assenza di contagi, rimane anche la tempestiva chiusura del Museo Canoviano, che porta in paese annualmente oltre 50 mila visitatori.

"Sono soddisfatto che, sino a questo momento, non ci siano persone contagiate nel nostro territorio, ma questo virus è talmente subdolo che potrebbe arrivare in qualsiasi momento” conclude Valerio Favero.

E c’è chi in paese questa emergenza cerca di sdrammatizzarla, esibendo una mascherina nella quale è riportata la scritta “Vade Retro Virus”: un modo anche questo per esorcizzare e scacciare un po’ le paure.

(Fonte: Giovanni Negro © Qdpnews.it).
(Foto: archivio Qdpnews.it).
#Qdpnews.it

 

Print Friendly, PDF & Email

// Storie di Sport