Da martedì 9 giugno per un anno Possagno sperimenta il nuovo mercato ambulante in Piazza Antonio Canova

A partire da martedì 9 giugno la città del Canova potrà contare sul proprio mercato settimanale. L’ufficialità è arrivata al termine della riunione di giunta comunale di Possagno, che ha deliberato il bando per l’assegnazione dei posti a disposizione per i potenziali ambulanti interessati al mercato settimanale.

Un mercato che avrà un carattere sperimentale di 12 mesi, a partire da martedì 9 giugno.

I posteggi destinati agli ambulanti saranno nove: quattro per la vendita di prodotti alimentari, tre per i non alimentari e due per le attività agricole, ciascuno di questi potrà disporsi su una superficie di 28 metri quadri.

Il nuovo mercato avrà la sua sede in Piazza Antonio Canova (nella foto), inaugurata lo scorso novembre in occasione della ricorrenza della nascita del grande artista possagnese, e sarà aperto dalle 8 alle 13 dei martedì del mese.

Abbiamo fortemente voluto riqualificare gli spazi di fronte al Museo, con un intervento di qualità sia per quanto concerne i materiali che abbiamo usato, che per quanto riguarda lo studio degli spazi, in quanto siamo consapevoli che il nostro paese debba mantenere sempre le caratteristiche di un paese turistico e presentarsi alla gente con una veste degna di questo obiettivo” - ha affermato il sindaco di Possagno, Valerio Favero, in merito alla nuova piazza che ospiterà a breve il mercato settimanale.

mercato possagno uno

In merito al nuovo mercato il sindaco ha precisato: “Un'iniziativa che si inserisce in un progetto di sviluppo e utilizzo della nuova piazza, che possa essere vissuta dai cittadini di Possagno e dai turisti come un luogo d’incontro. Ottemperando nel frattempo alle normative e alle precauzioni necessarie, in questo particolare momento”.

Per l’assessore di reparto e vice sindaco di Possagno, Maura Baron: "Il nuovo mercato rappresenta un grossa opportunità per il paese. Come amministrazione vogliamo dare questa possibilità di acquisto ai nostri cittadini, in particolare a quanti, per vari motivi, non possono muoversi in auto per raggiungere i grandi centri commerciali. Una scelta che va incontro alle esigenze del paese per offrire una maggiore offerta a quanti sceglieranno di venirci a vivere o semplicemente di vistare il paese".

A proposto di turisti, per i quali la grande offerta arriva dalla visita delle grandi opere di Antonio Canova conservate nella Gipsoteca, con la riapertura del Museo il paese torna ad animarsi delle presenze degli amanti della cultura. Infatti dalla recente riapertura del Museo si sono registrate, dopo il lungo periodo di lockdown, le prime presenze in attesa delle celebrazioni previste nel 2022, in occasione dei 200 anni dalla morte del grande artista.

 

(Fonte: Giovanni Negro © Qdpnews.it).
(Foto: Comune di Possagno).
#Qdpnews.it

Print Friendly, PDF & Email

// Storie di Sport