Possagno, dal Comune 30 mila euro a sostegno delle attività produttive. Domande entro il 3 luglio

Sul piatto 30 mila euro a sostegno delle attività produttive del Comune di Possagno.

Una decisione presa dalla giunta comunale, e condivisa pienamente dalle minoranze.

Un contributo a fondo perduto una tantum, a favore delle realtà produttive che hanno visto temporaneamente sospese le attività nel periodo del lockdown, a fronte del Covid-19.

Un bando che rientra nel quadro degli interventi finalizzati al finanziamento di azioni per la promozione dell’economia locale, e di sostegno alle politiche occupazionali, con specifico riferimento all’emergenza sanitaria.

I soggetti titolari delle attività produttive, attive alla data dell'8 marzo 2020 e con sede legale nel territorio comunale, avranno tempo sino alle ore 14 del prossimo 3 luglio per presentare domanda, per ottenere agevolazioni di misura a sostegno delle attività produttive per l’anno in corso.

"Abbiamo cercato di essere vicini a tutte quelle realtà che hanno dovuto chiudere a causa del Covid-19", ha affermato Valerio Favero, sindaco di Possagno (nella foto).

"Ringrazio tutti i consiglieri di maggioranza e di minoranza, per il loro fattivo apporto nell'individuare i criteri per dare maggior supporto alle attività del paese", ha ribadito il sindaco di Possagno.

Una crisi economica causata dalla pandemia che ha messo in serie difficoltà anche le attività produttive del paese, da quelle commerciali, agli artigiani, industriali, turistiche e di servizi, e su queste l’amministrazione comunale ha disposto un badget di 30 mila euro, una misura consentita dalle disponibilità previste nel bilancio per l’esercizio finanziario in corso.

"Una piccola goccia - confessa il sindaco - ma che può testimoniare la vicinanza delle Istituzioni a quanti hanno sofferto la crisi economica causata dall’emergenza sanitaria”.

Il contributo per ciascun soggetto richiedente non potrà superare i 1.500 euro, e potrà beneficiarne per una sola attività.

I criteri per l'erogazione del contributo verranno calcolati in base a questi dati.

Con il contratto d’affitto inferiore a mille euro verranno assegnati 25 punti, se superiore a mille euro i punti saranno 35, per la totale chiusura dell’attività a causa del Covid sarà dato 1 punto per ogni giorno di chiusura, invece per la chiusura parziale corrisponderanno 0,5 punti per ogni giorno di chiusura.

Il contributo verrà erogato con i seguenti criteri: 500 euro da 0 a 30 punti, 800 euro da 31 a 60, mille euro da 61 a 80, 1.500 euro da 81 a 103.

Le domande dovranno pervenire al Comune con le seguenti modalità: con la consegna manuale o attraverso raccomandata con ricevuta di ritorno a Comune di Possagno, via Antonio Canova 70-31054 oppure tramite PEC a This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it..


(Fonte: Giovanni Negro © Qdpnews.it).
(Foto: Comune di Possagno).
#Qdpnews.it

Print Friendly, PDF & Email

// Storie di Sport