Possagno, la Pro loco annulla tutte le manifestazioni: rimane una speranza per il ferragosto a San Rocco

L’effetto Covid ha penalizzato, al pari di altre realtà associative, il calendario delle manifestazioni indette dalla Pro loco di Possagno, particolarmente attiva nel proporre momenti di svago e socialità nel territorio comunale.

Sfumato anche l’appuntamento di Pasquetta in località San Rocco con la tradizionale processione alla Madonna Votiva, che si concludeva con la Santa Messa dell’Emigrante e ovviamente con il consueto contorno enogastronomico e musicale.

Nel prossimo mese il calendario nel calendario degli appuntamenti della Pro Loco, metteva in programma sempre nella suggestiva località di San Rocco, alle pendici del monte Grappa, lo “Street Food” due giornate all’insegna della buona cucina e tanta musica, ma viste le disposizioni in materia di emergenza sanitaria il tutto viene rinviato alla prossima stagione.

Per quanto concerne invece l’appuntamento principe, una tradizione centenaria che riesce a convogliare nella località che domina la città del Canova, una massiccia presenza di turisti, è fissato a ferragosto.

Un appuntamento che il presidente della Pro Loco di Possagno, Celestino Ferrari alla guida dell’associazione dal 2011, si augura di poter rivivere anche quest’anno, seppur con le dovute misure di sicurezza.

“A tutt’oggi non esiste una certezza per quanto concerne la possibilità di poter confermare questo tradizionale appuntamento della nostra associazione nella suggestiva località di San Rocco - conferma Ferrari - L’idea sarebbe quella di poter mettere in cantiere una festa con tutte le misure del caso, magari di soli due giorni, seguendo le linee guida in atto nei ristoranti. Con le specialità enogastronomiche su prenotazione, limitando i posti, utilizzando al meglio gli spazi a disposizione sarebbe un peccato non poter confermare questo appuntamento che annualmente riscuote un grande successo in fatto di presenze”.

E soprattutto rimaneva una “tre giorni" di festa che dal lato economico offriva una grossa boccata di ossigeno alle casse dell’associazione. Tra i vari appuntamenti in programma nella città del Canova e che slitterà probabilmente al prossimo anno, anche la tradizionale “Festa dei Omi” tra le più gettonate della zona, in programma il due di agosto, organizzata da un gruppo spontaneo, nella quale la Pro Loco dà il suo supporto per quanto concerne la logistica.

 

(Fonte: Giovanni Negro © Qdpnews.it).
(Foto: archivio Qdpnews.it).
#Qdpnews.it

Print Friendly, PDF & Email

// Storie di Sport