Possagno, nuovo riconteggio e Giuseppe Paolin vince il ricorso: un nuovo deputato nelle file della Lega

Riconteggi, seppur tardivi, hanno escluso Luca De Carlo, sindaco di Calalzo, dalla Camera dei Deputati, a favore di Giuseppe Paolin, esponente leghista di Possagno.

Questo il verdetto della giunta per le elezioni della Camera che, a distanza di due anni e quattro mesi, ha dato risposta al ricorso del trevigiano Paolin. Dopo l’ennesimo riconteggio del voto uninominale sono stati tolti 14 mila voti su scala nazionale al partito di Giorgia Meloni, che si è ritrovato un seggio di meno, quello che aveva portato De Carlo a Montecitorio.

Giuseppe, detto Bepi, Paolin, 53 anni, aveva festeggiato da appena quattro giorni la sua elezione a deputato della Repubblica alle politiche del 2018, quando il ricorso da parte di una candidata forzista calabrese aveva fatto ricontare i voti e gli aveva tolto così la carica. Con il computo dei resti, il suo posto alla Camera venne preso dal sindaco di Calalzo, Luca De Carlo, eletto nelle file di Fratelli d’Italia.

kinesiostudio nuovo

 

Paolin è consulente informatico di Possagno. Vecchio militante della Lega, è stato consigliere comunale con l’allora sindaco Gianni De Paoli. Arriva dall’esperienza di segretario nazionale organizzativo e di presidente di Asco Piave Energie S.p.A.

La notizia ha colto di sorpresa il nuovo onorevole, che spiega: “Si è rivelato un fulmine a ciel sereno poiché la statistica mi diceva che le possibilità erano ridotte praticamente a zero, dati i tempi biblici della commissione che doveva giudicare”.

Manca ancora l’ufficialità e, tenendo presente le controdeduzioni e i tempi tecnici da rispettare, il nuovo incarico potrà diventare effettivo dai primi di agosto.

“Il mio compito è dare risposte ai problemi della gente" afferma l’onorevole. “Certo, arrivo in una squadra che lavora da oltre due anni - aggiunge - e non mi resta che mettermi a disposizione, partendo dalla panchina; se ci sarà un posto libero in una commissione, ben venga".

“L’obiettivo da cui mai distogliere lo sguardo - tiene a sottolineare - rimane l’autonomia, un caposaldo del governatore Luca Zaia”.

 

(Fonte: Giovanni Negro © Qdpnews.it).
(Foto: Giuseppe Paolin).
#Qdpnews.it

Print Friendly, PDF & Email

// Storie di Sport