Possagno, il Team Specia al via nei campionati assoluti italiani Enduro con la conquista del terzo posto di classe

Una partenza anomala, ritardata dal lungo lockdown, ma con risultati che rimangono di buon auspicio: nonostante la riduzione delle gare in calendario, gli ottimi esiti confermano ancora una volta l’intenso e proficuo lavoro del Team Specia A.S.D Honda-RedMoto di Possagno diretta da Toni Specia.

La stagione dell'Enduro è ripartita con il primo dei quattro appuntamenti previsti in calendario nei campionati assoluti d’Italia: nella due giorni di Carpineti (Reggio Emilia), nonostante la pioggia e un repentino cambio climatico che avevano danneggiato il fondo di gara e la conseguente modifica dei vari settaggi delle moto, il team possagnese di via Masiere si è ben distinto.

Sul podio è salito infatti il pilota triestino Alessandro Battig al debutto con la Honda RedMoto Crf 450Rx Enduro: ha concluso la prima giornata in terza posizione e registrato per ben quattro volte il miglior tempo della classe 450 4T. Lo stesso Battig nella giornata di domenica ha chiuso in quarta posizione, registrando una continuità di piazzamenti tra il terzo e il quarto posto.

kinesiostudio nuovo

Non ha preso il via il friulano Vanni Cominotto, secondo pilota ufficiale della squadra: punto da un calabrone alla vigilia delle prove mentre stava visionando a piedi il percorso di gara, ha riportato uno shock anafilattico con il conseguente ricovero in ospedale.

“Sabato sono partito un po’ a rilento per non correre grossi rischi e ho accumulato un po’ di secondi di ritardo, ma poi sono riuscito a conquistare un ottimo terzo posto con soddisfazioni anche nei risultati cronometrici - commenta Battig a fine gare - Domenica invece ho faticato a segnare buoni tempi, terminando ventesimo assoluto”.

Le sue parole trovano conferma da parte del team manager Toni Specia. “L’obiettivo è quello di rimanere nella top ten - spiega - e siamo soddisfatti del debutto in campionato e della conquista di un terzo posto di classe”.

“Domenica abbiamo un po’ faticato a trovare il giusto feeling con la moto, - aggiunge - a cui abbiamo dovuto anche apportare delle modifiche per via della pioggia”.

“Peccato - conclude - perché con Cominotto potevamo puntare al podio in entrambe le giornate di gara, ma tengo a porgere il ringraziamento più sincero agli sponsor e ai partner tecnici per il supporto che ci stanno offrendo in questa stagione”.

 

(Fonte: Giovanni Negro © Qdpnews.it).
(Foto: Team Specia).
#Qdpnews.it

 

Print Friendly, PDF & Email

// Storie di Sport