Possagno, cordoglio in paese per la morte improvvisa del 50enne Denis Dalla Zuanna, colpito giovedì da un aneurisma

Vasto cordoglio a Possagno per l’improvvisa scomparsa di Denis Dalla Zuanna, 50enne programmatore presso una ditta di Fonte. Colpito nella notte tra giovedì e venerdì scorsi da un aneurisma, è stato trasportato tempestivamente all’ospedale di Castelfranco e successivamente al Cà Foncello di Treviso per l’intervento d'urgenza, ma purtroppo è mancato a seguito di complicazioni.

Un lutto che colpisce anche la comunità di Cavaso del Tomba paese d’origine della nonna dove abitano tanti dei suoi parenti. Una perdita anche per il mondo dell’associazionismo, nello specifico l’A.S.D Eagles Pedemontana, la società calcistica dilettantistica con sede a Pieve del Grappa, della quale era stato tra i fondatori e alla guida di una formazione del settore giovanile.

kinesiostudio nuovo

In questo ambito si era fatto apprezzare per la sua disponibilità nel seguire con passione le giovani leve e non solo, era benvoluto anche nell’ambiente lavorativo di Fonte, in cui era cresciuto professionalmente e dove ben presto era diventato una delle colonne portanti della ditta in cui lavorava.

L’aneurisma che lo aveva colpito nella notte tra giovedì e venerdì nella sua abitazione di Possagno sembrava potersi risolversi positivamente ma dopo l’intervento sono subentrate delle complicazioni che ne hanno causato il decesso.

L’ultimo gesto di Denis è la donazione degli organi, voluta espressamente dai suoi famigliari. Denis Dalla Zuanna lascia nel dolore la moglie Roberta, i figli Giovanni e Lorenzo, i fratelli Dario e Paolo quest’ultimo personaggio di spicco nel settore del motocross, i genitori Ernesto e Maria Grazia, e i tanti amici insieme ai suoi giovanissimi calciatori.

Saranno in tanti martedì mattina alle 9.30 a dare l’ultimo saluto a Denis probabilmente nell’impianto sportivo di Possagno, mentre lunedì alle 20 presso il Tempio Canoviano verrà recitato il Santo Rosario.

 

(Fonte: Giovanni Negro © Qdpnews.it).
(Foto: Per concessione della famiglia Dalla Zuanna).
#Qdpnews.it

Print Friendly, PDF & Email

// Storie di Sport