San Fior, al via anche il secondo stralcio, arriva il contributo per trasformare il municipio in edificio a impatto energetico "zero"

Veneto, sanità: crollati i casi di "West Nile". Lanzarin: "Quest'anno solo 10 casi registrati, nel 2018 erano 105"

Partiti i lavori per la realizzazione della nuova rotatoria di via Cal Bassa e via centro a San Fior di Sotto

Vittorio Veneto, tenta di rubare il fondo cassa del bar all'apertura, giovane denunciato a piede libero

Vittorio Veneto, chiesetta di San Rocco poco sicura, la messa celebrata all'esterno. Un centinaio di fedeli

Conegliano, prospettive rosee per un autunno di teatro e forse cinema. Chies fiducioso in una soluzione

Follina, nuovo vigneto sul Ligonto: “Per i nostri bambini, Gruppo Vallata” chiede il sequestro dell'area per precauzione

Treviso, indagine sulla qualità della vita e tempo libero: alti e bassi della Marca nella classifica a livello nazionale

Vittorio Veneto, nuovo sollecito ad Autostrade e Anas. Fasan: "Uscita dal casello a rischio", De Nardi : "Punto nero"

San Fior, stato di emergenza: il Comune chiama i cittadini a comunicare i danni subiti dagli eventi meteo di luglio

Conegliano, le zone verdi delle Poste centrali lasciate all'incuria. Il Comune chiederà ai responsabili di occuparsene

Da Conegliano ad Amsterdam in sella alla sua bicicletta. L’avventura europea dello studente Alessandro Giacomini

Conegliano, serpenti in giardino, questione di giorni per la bonifica dell'ex area produttiva di via della Crosetta

Treviso, in aumento le iscrizioni per diventare sommelier: più 5 per cento nei primi sei mesi dell'anno

Fare margine diminuendo gli sconti

Tovena, sul San Boldo la decima edizione di “Casere Aperte”, un itinerario alla scoperta dei paesaggi montani e delle loro tradizioni

Treviso, allerta per i nuovi ingegnosi furti: una ragnatela di colla può dare il via libera ai malviventi

Il maltempo pregiudica il pienone ai foghi di Santa Augusta, ma la tradizione continua. Biz: "Accensione decisa all'ultimo"

Treviso, Marco Polo Project: ponte culturale tra oriente e occidente, promossa la cultura alla Mostra del cinema di Venezia

Mareno di Piave, nessuna risposta agli annunci: il bar Cortina costretto alla chiusura serale straordinaria

Non c'è cibo di Re più gustoso del pane (proverbio)

Vittorio Veneto, Serravalle blindata per i "foghi" di Santa Augusta, divieto di sosta e transito in tutte le vie del quartiere

Conegliano, un male incurabile ha spento il sorriso di Tiziana Mancuso. Il marito: "Conquistava tutti con la sua bontà"

Vidor, nuove colonnine elettriche per la ricarica di auto e bici. Cordiali: "Necessario offrire questo nuovo servizio"

Tarzo, incidente sulla provinciale in via Brunella: tre auto coinvolte e traffico bloccato

Pieve di Soligo, due focolai di gastroenterite dopo la cena a base di sushi, isolato il virus. Interessati due distretti dell'Ulss 2

Una cronometro sulle “Colline del Prosecco Patrimonio Unesco” potrebbe decidere il Giro d’Italia 2020

Veneto, luce e gas: la crisi di governo evoca il fantasma dell'aumento dell'Iva, rischio bollette ancora più salate

Sernaglia della Battaglia, il Card di via Cal Morta sarà videosorvegliato per combattere furti e vandalismi

Conegliano, dal 1° settembre aumenta l'offerta ferroviaria per chi risiede nell'alta Marca trevigiana

Il Lakhta Center di San Pietroburgo offre una vista mozzafiato sul Saint Petersburg Stadium che ospita le partite della Coppa del Mondo di calcio, attualmente in corso in Russia: con i suoi 462 metri di altezza, l’edificio è il più alto in Europa. Grazie al supporto di installatori esperti, il Gruppo Permasteelisa ha completato l’installazione di tutta la facciata in vetro e alluminio in tempo per l’inizio della competizione calcistica.

La facciata a doppia pelle, progettata e assemblata negli stabilimenti tedeschi di Josef Gartner GmbH, la controllata tedesca del Gruppo Permasteelisa, è composta da pannelli vetrati curvi di circa 3 metri per 4 e ha una superficie complessiva pari a circa 14 campi da calcio – superiore quindi alla superficie di tutti gli stadi utilizzati per la Coppa del Mondo di Russia 2018 messi insieme.

Gli ultimi pannelli installati - ad una altezza di circa 300 metri - sono stati quelli della pelle esterna. in corrispondenza dei punti di ancoraggio della gru utilizzata per la costruzione della torre. Questi pannelli, a differenza di tutti gli altri, sono stati posizionati sui profili curvi di alluminio dall’esterno: un’operazione molto complessa, che ha richiesto, oltre all’esperienza degli installatori, anche l’intervento di alcuni alpinisti in cordata. Lo scorso gennaio il Gruppo aveva installato la guglia della torre: una struttura di 13 metri in acciaio pre-assemblata in stabilimento per poi essere installata in un pezzo unico in cima all’edificio.

Il Lakhta Center è un nuovo landmark di San Pietroburgo; sorge a circa 10 km di distanza dal centro città, e a soli 3 chilometri in linea d’aria dallo stadio Krestovsky, anche conosciuto come “Saint Petersburg Stadium”, nel quale si disputeranno una delle semifinali e la finale per il terzo e quarto posto dei Mondiali di Calcio 2018 attualmente in corso.

In aggiunta all’Observation deck, posto a 360 metri di altezza, il nuovo complesso in cui l’edificio è inserito offre bar e ristoranti, oltre a spazi per mostre ed eventi culturali. La torre, che una volta completata offrirà una superficie calpestabile totale di 163.000 metri quadrati, diventerà il quartier generale del Gruppo Gazprom, la più grande compagnia russa attiva nella produzione e distribuzione di gas naturale.

Vittorio Permastelisa Lahkta Center2

Il Lakhta Center si innalza elegante con la sua forma a spirale; progettata dallo studio di architettura moscovita Zao Gorprojekt, la torre raggiunge la sua massima larghezza vicino alla metà, per poi restringersi man mano che sale verso la sommità. In pianta, ogni piano ricorda una stella a 5 punte, e ciascun piano ruota di 0,82 gradi rispetto al precedente sull’asse verticale; grazie ai vetri curvati a freddo che ne compongono il rivestimento esterno, la torre assume una forma a spirale man mano che si innalza verso il cielo.

La facciata del Lakhta Center copre una superficie complessiva di circa 100.000 metri quadri, mentre la dimensione della cellula “tipo”, di 2,8 metri x 4,2 metri, dona nel complesso grandissima trasparenza e luminosità all’edificio. La facciata risulta inclinata verso l’esterno nei piani più bassi, per poi cambiare inclinazione una volta superata la metà, dove la torre raggiunge la sua massima larghezza. I vetri sono piegati a freddo su un angolo di 40 millimetri e sono ancorati alla struttura in alluminio curvo che li ospita.

Il risultato è una superficie con un raggio di curvatura senza soluzione di continuità, che dona una rotazione elegante e riflessi uniformi al grattacielo. In corrispondenza delle cinque punte che caratterizzano la pianta della torre, sono stati ricavati volumi vetrati alti due piani, aree dotate di elementi apribili che permettono la ventilazione naturale, migliorando il controllo del clima all’interno dell’edificio: nei mesi più freddi, queste aree fungono da “accumulatori di calore” che viene poi diffuso all’interno, riducendo le necessità di riscaldamento della torre. 

Questa soluzione è solo una delle tante che hanno permesso a Lakhta Center di ottenere la pre-certifcazione Leed Gold. “Il ruolo di Permasteelisa in questo progetto è la dimostrazione della qualità delle nostre soluzioni innovative e tecnologicamente avanzate, combinate con la capacità di trasformare in realtà le idee degli architetti più visionari,” ha commentato l’amministratore delegato del Gruppo Permasteelisa, Riccardo Mollo. “Le nostre straordinarie competenze nella progettazione, nella produzione e nell’installazione di facciate e rivestimenti architettonici all’avanguardia hanno fatto del nostro Gruppo il partner ideale per la realizzazione degli edifici più rappresentativi e iconici al mondo”.

(Fonte e foto: Gruppo Permastelisa).
#Qdpnews.it

beninformati title