Scuola e costituzione nell'ultimo consiglio comunale del 2019, Canal: "Sfruttare bene i propri diritti"

Il mondo della scuola e la Costituzione italiana sono stati i due protagonisti dell'ultimo consiglio comunale del 2019 a Refrontolo, svoltosi nella serata di lunedì 30 dicembre.

In questa occasione, infatti, è stata consegnata una copia della Costituzione ai neodiciottenni della comunità, mentre hanno ricevuto una targa, in segno di gratitudine per il lavoro svolto, Sandra Marcon e Tiziana Delle Ceste, storiche maestre che hanno insegnato per più di 25 anni nella scuola materna del paese.

Un'occasione di incontro, quindi, dove i neodiciottenni hanno ricevuto un "benvenuto nel mondo dei grandi", di fronte alle due insegnanti ritrovate dopo alcuni anni.

"Quello della consegna della Costituzione - ha spiegato il sindaco Mauro Canal - è un gesto simbolico, ma utile per fermarsi a riflettere. Guardando il documento ci si accorge che esso contiene 64 volte la parola 'diritti' e 9 il termine 'doveri'. Penso che i propri diritti debbano essere sfruttati nella maniera corretta, mentre è nostro dovere di cittadini quello di collaborare con gli altri".

Canal ha poi citato i concetti di libertà, sicurezza e uguaglianza, senza trascurare il diritto al lavoro e al voto: "Che è anche un dovere, poiché da l'opportunità di esprimere la propria volontà. La Costituzione è utile per ricavare alcuni spunti e quindi è da leggere in maniera riflessiva"- ha concluso il primo cittadino.

Grande commozione, invece, ha caratterizzato il momento della consegna delle targhe alle maestre Marcon e Dalle Ceste, le quali hanno ringraziato l'amministrazione e la comunità, esprimendo la sorpresa provata di fronte all'annuncio di questa cerimonia.

"Il ruolo del maestro è uno dei più belli - ha commentato il sindaco - e i primi insegnamenti ricevuti dagli stessi maestri non si dimenticano mai".

(Fonte: Arianna Ceschin © Qdpnews.it).
(Foto: Qdpnews.it © Riproduzione riservata).
#Qdpnews.it 

 

Print Friendly, PDF & Email

// Storie di Sport