Refrontolo, finalissima del Palio delle botti spostata al 2021. Il sindaco Canal: "Dispiace ma condivido la decisione"

Lo scorso gennaio c'era grande fermento a Refrontolo per l'annuncio che proprio lì si sarebbe disputata la finalissima del Palio delle botti, in programma per il prossimo 4 ottobre (qui l'articolo).

Entusiasmo che dovrà essere riservato al prossimo anno, considerato la decisione presa dall'associazione nazionale Città del Vino, assieme al Comitato tecnico del Palio nazionale delle botti, di spostare tutto al 2021.

Decisione presa in quanto la pandemia da Covid-19 ha bloccato tutto il calendario di gare, che avrebbero dovuto disputarsi a partire dal 4 aprile in varie città d'Italia, per poi concludersi con la finalissima di Refrontolo.

"L'incertezza naturalmente è legata anche alle prossime tappe e a quelle future ed è tutto correlato alle future disposizioni ministeriali", ha scritto in una nota l'associazione Città del Vino.

La stessa associazione ha inoltre disposto la possibilità, per i Comuni che lo vorranno e secondo le disposizioni vigenti, di organizzare una tappa locale, da qui fino al prossimo autunno: ogni gara del 2020 sarà valida per la qualificazione alla finale del 2021 quindi, quella di Refrontolo, sarà una finalissima 2020/2021.

"Sicuramente dispiace saltare l'appuntamento - ha dichiarato Mauro Canal, sindaco di Refrontolo - ma non si poteva fare altrimenti dato che non si è svolta nessuna gara: quindi condivido la decisione presa".

"Condivido anche la nuova modalità di accesso alla finale e la possibilità di fare delle tappe locali - ha proseguito il primo cittadino - perché consente, a chi vuole, di predisporre la ripartenza dell'attività".

"Dal momento che eravamo già pronti per il 4 ottobre, lo saremo anche per il prossimo anno", ha concluso Mauro Canal.


(Fonte: Arianna Ceschin © Qdpnews.it).
(Foto: archivio Qdpnews.it).
#Qdpnews.it 

Print Friendly, PDF & Email

// Storie di Sport