Revine Lago: esce dal locale senza pagare e si dà alla fuga, denunciato dai carabinieri 41enne di Giavera

I Carabinieri della stazione di Cison di Valmarino hanno denunciato in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Treviso, O.M., classe 1978, residente a Giavera del Montello, pluripregiudicato.

Il reato contestato è quello previsto dall’art. 641 c.p., ovvero insolvenza fraudolenta.

Nella serata di lunedì 2 dicembre 2019 O.M., trovandosi in un bar a Revine Lago, approfittando del rapporto di amicizia con il titolare del locale, si faceva consegnare biglietti gratta e vinci di vario taglio del valore di 420 euro.

Dopo averli grattati senza vincere nulla, alla richiesta del titolare di saldare il pagamento dei biglietti acquistati, O.M. ha tentato di raggirarlo riferendogli che avrebbe saldato il tutto dopo aver prelevato al vicino bancomat il denaro contante necessario.

Una volta uscito, però, O.M. non si è recato allo sportello bancomat, dandosi alla fuga.

Il titolare, accortosi della circostanza, ha allertato il 112, dove una pattuglia dei Carabinieri, che dopo aver ottenuto dalla vittima la dinamica dell’evento, ha rintracciando O.M. dopo qualche minuto lungo via Roma a Revine Lago, non molto distante dal bar dove aveva tentato di non pagare.

Al termine delle procedure di identificazione, O.M. è stato segnalato all’Autorità Giudiziaria.

(Fonte e foto: Compagnia Carabinieri di Vittorio Veneto).
#Qdpnews.it 

Print Friendly, PDF & Email

// Storie di Sport

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies.