TelecamereNell'ultimo mese e mezzo gli agenti di Polizia Locale, supportati dagli operatori comunali e con l’ausilio delle telecamere fornite da Savno, hanno messo sotto controllo alcuni punti del territorio sanfiorese, nei quali si ripetevano frequentemente abbandoni di rifiuti o veniva comunque messo in atto un utilizzo improprio dei cassonetti per la raccolta differenziata.

Grazie alla costanza del monitoraggio e agli strumenti messi a disposizione da Savno, si sono potuti individuare e sanzionare 9 ecofurbi: 4 di loro sono residenti a San Fior, mentre gli altri 5 (di cui uno non era nemmeno registrato nelle banche dati Savno) provengono da altri comuni. Ma non è tutto: ci sono altri 8 trasgressori in fase di accertamento ed individuazione.

La maggior parte delle identificazioni è stata effettuata all'esterno del cimitero di San Fior di Sotto, luogo che si presta all’abbandono dei rifiuti, ma che allo stesso tempo risulta più facilmente controllabile. Per gli ecofurbi, l'importo della sanzione è di 200 euro a trasgressione. Un cittadino sanfiorese inoltre è stato pizzicato ben due volte: per lui è prevista una doppia sanzione, visto il reiterarsi dell’illecito.

Oltre a continuare a monitorare il territorio e a recuperare i rifiuti abbandonati, l’amministrazione sanfiorese sta pensando di acquistare due telecamere uguali a quelle messe a disposizione da Savno, per intensificare il controllo e identificare gli ecofurbi che inquinano l'ambiente e vanificano parte dell’impegno profuso dai cittadini per realizzare una corretta raccolta differenziata.

Le telecamere itineranti che Savno ha messo a disposizione del Comune rimangono installate sul territorio municipale, e continueranno a monitorare gli ecofurbi per garantire un ambiente più pulito e decoroso. Un vero e proprio giro di vite, che dopo quello messo in atto dal comune di Conegliano prosegue la striscia positiva nella lotta contro il malcostume legato all’abbandono illecito dei rifiuti.

(Fonte: Roberto Silvestrin © Qdpnews.it).
(Foto: archivio Qdpnews.it).

#Qdpnews.it