Vittorio Ascom michele paludettiIl presidente dell’Associazione commercianti del mandamento di Vittorio Veneto, Michele Paludetti (nella foto), ha raccolto le proteste dei suoi associati per il nuovo centro commerciale in via di realizzazione all’ex Sarom di San Fior ed è sceso in campo ancora una volta contro la grande distribuzione, bacchettando i sindaci del territorio per la politica tenuta i questi anni al riguardo.

“La politica permette tutto questo. La regolamentazione del settore tanto annunciata dalla Regione non si è vista e quindi siamo al Far West – ha contestato duramente Paludetti – Tutto questo mentre alle porte del nostro mandamento sta arrivando un altro mastodonte che lascerà sicuramente altre macerie sul terreno”.

L’ultima preoccupazione anche se non la sola, come conferma poi lo stesso Paludetti, è per il centro commerciale che si sta costruendo all’ex Sarom a San Fior, una superficie di vendita prevista di ben 22mila metri quadri.  Si tratterà di uno dei più grandi centri commerciali dell’area. I piccoli commercianti lo vedono naturalmente come un pugno nell’occhio, temendo cali delle vendite nei centri storici dove lavorano i piccoli negozi a conduzione familiare.

Sull’area ad alta densità di popolazione compresa tra Vittorio Veneto, Pieve di Soligo e Conegliano insistono già numerosi centri commerciali, veri e propri giganti del commercio al dettaglio. “I centri commerciali stanno portando fuori dai centri storici la vita, costringono i piccoli e medi commercianti a chiudere, mettono in difficoltà la popolazione anziana che non si sposta facilmente, svuotano gli immobili dei centri che restano vuoti – ha puntualizzato in una nota di queste ore il presidente dell’Ascom – L’occupazione che annunciano quando aprono è solo uno specchietto per le allodole, dopo pochi mesi i numeri scendono e nel saldo di occupati tra prima e dopo, il numero normalmente cala”.

(Fonte: Alberto Della Giustina © Qdpnews.it).
(Foto: Ascom Vittorio Veneto).

#Qdpnews.it