Si è svolta giovedì scorso la festa di fine anno del nido "Divina Provvidenza" di Castello Roganzuolo, occasione in cui è stata presentata la mostra intitolata "Battito d’ali".

Una mostra particolare, in quanto ha coinvolto i bimbi del nido dai 12 ai 36 mesi in un percorso di pittura che li messi alle prese con la scelta dei colori e dei pennelli da utilizzare. Attività che ha trasformato i bambini in veri protagonisti di tele di colori, divenute poi opere di arte moderna, tra lo stupore dei genitori stessi.

All'appuntamento era presente anche l'illustratrice Marina Carosi, che ha segnalato ai genitori la necessità dell’utilizzo dei colori e della creatività non solo a scuola, per poter inventare una storia ricca di fantasia e creatività.

La mostra prende il nome da una tela realizzata da tutti i bambini (nella foto sopra),  assieme alle loro educatrici: un’opera d'insieme creata con pennellate, impronte di mani, schizzi, gocce, dove ogni piccola macchia intende sottolineare la possibilità che ognuno ha di esprimere un po’ di sé all'interno di un' opera collettiva, frutto della collaborazione di tutti.

Il nido Integrato "Divina Provvidenza" riprenderà le proprie attività a settembre.



(Fonte: Arianna Ceschin © Qdpnews.it).
(Foto: Asilo nido "Divina Provvidenza").
#Qdpnews.it