San Fior, lutto nel mondo dell'imprenditoria. Morto a 54 anni Adriano Lot, socio titolare della Diemmebi

Lutto nel mondo industriale vittoriese e trevigiano, e nell’associazionismo sportivo di San Fior: è morto improvvisamente a 54 anni Adriano Lot, imprenditore, socio titolare della Diemmebi, fondata nel 1983, azienda leader a livello internazionale nel settore dell’arredamento comunitario, con una sessantina di dipendenti operante nella zona industriale di Vittorio Veneto.

Lo ha fermato un arresto cardiocircolatorio mentre si trovava per le cure di una malattia, da poco più di un mese, in ospedale a Vittorio Veneto.

Adriano Lot con la Diemmebi faceva parte anche del consiglio generale di Assindustria Treviso presiduto da Maria Cristina Piovesana.

“Perdo un amico fraterno e un pilastro della nostra azienda - commenta addolorato il socio Alberto Falsetti - uno che si è davvero impegnato nella sua comunità per i giovani, per il calcio del paese. Certo ora con due gambe invece di tre sarà più dura gestire questa perdita”.

Adriano Lot ha lasciato nel dolore la moglie Mari Silva e le figlie Costanza e Veronica, il cognato, attorno alle quali, mentre la notizia si è diffusa in breve, si stanno stringendo solidali tutti gli amici, i conoscenti, e il paese.

Il funerale di Lot è stato programmato per martedì 30 giugno alle 16 nella chiesa parrocchiale di San Fior.

“È un colpo per tutti noi - commenta il sindaco Giuseppe Maset -, una sorpresa dolorosa per tutti. Ricordo che mi chiamò qualche anno fa per dare una mano nel calcio, dato che voleva ricostituire il settore giovanile della Sanfiorese Calcio. È stato il primo presidente della rinascita della società. Ricordo una bella persona, bravo, a modo, generoso e modesto, che ci teneva in modo particolare ai giovani del paese. Un impegno sociale che è stato determinante”.

Aggiornamento ore 18.30 - Nel pomeriggio è arrivata anche la nota di cordoglio di Assindustria Venetocentro con la presidente Maria Cristina PIovesana: "E’ un dolore forte la perdita, così prematura, di Adriano Lot, un imprenditore capace, un uomo generoso, dal grande cuore, che abbiamo conosciuto e apprezzato anche in Associazione, dove era Consigliere e attivo nel Gruppo Metalmeccanico. Porgiamo, con grande commozione, le condoglianze più sentite a nome di tutta Assindustria Venetocentro alla sua famiglia, con la moglie Mari Silva e le figlie Costanza e Veronica, e all’azienda, la Diemmebi di Vittorio Veneto che con i soci Alberto Falsetti e Giacomo Pavan aveva fatto crescere e affermare in tutto il mondo"..

"Adriano ha dato molto agli altri, - continua la presidente - una persona di cuore partendo da valori solidi, cultura del lavoro, volontà di migliorare e innovare. Una persona ancora giovane e che era (dispiace doverne parlare al passato) un riferimento per i colleghi e amici, con il suo esempio concreto. Dobbiamo raccogliere il suo testimone e passarlo poi ai più giovani, nel dispiacere della sua mancanza e di quanto ancora avrebbe potuto dare, ai suoi cari, all’azienda e alla nostra comunità".

 

 (Fonte: Fulvio Fioretti © Qdpnews.it).
(Foto: Facebook).
#Qdpnews.it

Print Friendly, PDF & Email

// Storie di Sport