San Fior, nuovo regolamento per la concessione di contributi alle associazioni: premiate le collaborazioni

A San Fior si premieranno le sinergie tra associazioni capaci di creare progetti comuni che siano in grado di incidere positivamente su tanti aspetti della vita della comunità.

È proprio questo il messaggio principale emerso nell’ultimo consiglio comunale di San Fior nel quale è stato approvato il nuovo regolamento per la concessione di contributi alle associazioni del Comune.

La filosofia dell’amministrazione comunale guidata dal sindaco Giuseppe Maset (nella foto) è proprio quella di incentivare l’unione tra differenti realtà associative per la creazione di iniziative, progetti e proposte nel campo della cultura, dello sport e della solidarietà, con un’attenzione particolare per gli anziani e per i minori.

“All’inizio del mio mandato - spiega il primo cittadino di San Fior - ho constatato che alcune associazioni del mio Comune non si conoscevano fra di loro. Come avviene anche a livello di differenti amministrazioni comunali, credo che le cose fatte insieme siano migliori. Con il nuovo regolamento, infatti, andremo proprio a valorizzare questo aspetto”.

kinesiostudio nuovo

In questo regolamento - prosegue il sindaco Giuseppe Maset - abbiamo cercato di inserire dei parametri più equilibrati per la concessione di contributi alle associazioni. Il nostro obiettivo è quello di dare un sostegno alle realtà associative che si interessano dei problemi dei cittadini e delle famiglie. Avremo un occhio di riguardo per chi incentiverà lo sport o le attività musicali per i minori ma anche per chi presenterà delle proposte per gli anziani o per le fasce più deboli della società”.

“Ci informeremo anche su quanto l’attività dell’associazione impatti sulle famiglie e sui cittadini di San Fior - aggiunge il sindaco Maset - In passato, la cifra complessiva destinata alle associazioni del paese era di circa 28-30 mila euro e quest’anno, con le nuove regole, speriamo di stimolare la nascita di progetti nel campo della cultura, dello sport, dell’educazione e degli interventi nei confronti di chi è più fragile. Le richieste di contributi dovranno pervenire in Comune entro il prossimo 30 settembre e in questi giorni inizieremo la comunicazione per spiegare tutti i dettagli alle associazioni”.

“Speriamo che l’emergenza Covid-19 ci consenta di organizzare la Festa delle Associazioni - conclude il sindaco di San Fior - e poi dovremo iniziare a programmare la stagione sportiva e quella culturale per un ritorno graduale alla normalità. Mi piacerebbe assegnare dei contributi straordinari anche con dei bandi che prevedano un punteggio maggiore per chi realizza dei progetti insieme ad altre associazioni. Il dialogo tra realtà associative differenti può portare a raggiungere traguardi importanti”.


(Fonte: Andrea Berton © Qdpnews.it).
(Foto: archivio Qdpnews.it).
#Qdpnews.it 

Print Friendly, PDF & Email

// Storie di Sport