Domani l’ultimo saluto a Mattia Da Ros nella chiesa monumentale di Castello Roganzuolo: tutto il paese nel dolore

È stata individuata la data dell’ultimo saluto a Mattia Da Ros (nella foto), diciottenne di Castello Roganzuolo strappato troppo presto all’affetto dei suoi cari lo scorso sabato 27 giugno 2020.

La cerimonia funebre, che si svolgerà secondo le nuove misure di sicurezza imposte dall’emergenza Coronavirus, si terrà domani, sabato 4 luglio 2020, nella chiesa monumentale di Castello Roganzuolo, alle ore 16.30.

Il Santo rosario sarà recitato in via eccezionale questa sera, venerdì 3 luglio 2020, alle ore 20 nell’area dell’asilo di Castello Roganzuolo.

Mattia lascia la mamma Monia, il papà Massimo, le sorelle Asia ed Elena con Anthony, i nonni Luciano, Anna e Maria Teresa, la bisnonna Enrica, le zie, gli zii, il cugino, i parenti, gli amici e tutte le persone che hanno apprezzato le doti di questo ragazzo nella sua breve esperienza di vita.

La comunità di Castello Roganzuolo e tutto il Comune di San Fior sono ancora scossi dalla triste notizia della morte di Mattia, un giovane che se ne è andato via troppo presto lasciando nello sconforto una famiglia molto unita che lo amava e che ora soffre per questa drammatica perdita.

kinesiostudio nuovo

L’esame autoptico eseguito lo scorso martedì 30 giugno dal dottor Antonello Cirnelli ha accertato come il decesso del ragazzo sia stato provocato da una patologia cardiaca.

Ulteriori accertamenti serviranno non solo a svelare cosa abbia stroncato la vita di Mattia, ma anche a tutelare i familiari nel caso in cui la causa della morte sia dovuta a problematiche genetiche.

A trovare Mattia senza vita nella sua stanza, nella quale si era recato per riposare dopo il pranzo con i familiari, è stata la sorella Asia che lo ricorda come un ragazzo che aveva sempre il sorriso e che riusciva a tirare su il morale delle persone con la sua sensibilità.

Mattia amava l’informatica e aveva appena concluso il quarto anno dell’indirizzo informatico all’Istituto Tecnico Industriale Statale Max Planck di Lancenigo.

Tutto il paese di San Fior si stringe attorno alla famiglia Da Ros in questo momento difficile e in una settimana maledetta nella quale hanno perso la vita altri giovani della Marca Trevigiana per i quali non mancheranno le preghiere e i ricordi di chi li ha conosciuti e amati.


(Fonte: Andrea Berton © Qdpnews.it).
(Foto: Instagram).
#Qdpnews.it 

Print Friendly, PDF & Email

// Storie di Sport