San Fior dice addio al 18enne Mattia Da Ros. La sorella: "Sei il nostro angioletto, dacci la forza di andare avanti"

Mamma Monia, sorretta da papà Massimo e da Asia, ha fatto il suo ingresso dietro la bara bianca con sopra un bellissimo bouquet di rose bianche e rosse che formavano un cuore.

Quel cuore che improvvisamente ha deciso di fermarsi a 18 anni, sabato scorso nella sua camera da letto dove Mattia Da Ros era andato per riposarsi (qui l'articolo).


kinesiostudio nuovo

La chiesa monumentale di Castello Roganzuolo era già al massimo della capacità imposta dal Covid verso le 16. Uno tra i primi ad arrivare il sindaco di San Fior, Bepi Maset. La mamma non ha mai lasciato la felpa del suo "piccolo" Mattia, al quale era molto legata essendo il più giovane.

Sul cortile della chiesa tutti i suoi compagni di classe della quarta C dell'istituto Planck di Lancenigo di Villorba
 (nella foto sotto), dove il giovane appassionato di computer stava per terminare i suoi studi legati alla sua grande attrazione per tutto quello che ruotava attorno ai pc.


funerala da ros 04.07 1 copy

Una cerimonia dove i saluti della sorella sono suonati come un arrivederci: "Ci mancherai fratellino, ma sarai sempre al nostro fianco e nei nostri cuori. Aiuta mamma e papà e noi tutti a superare questo momento terribile. Ora sei il nostro angioletto. Guardaci e dacci la forza di andare avanti".


(Fonte e foto: Pio Dal Cin © Qdpnews.it).
#Qdpnews.it

Print Friendly, PDF & Email

// Storie di Sport