San Pietro di Feletto, rigettato dal Tar il ricorso della lista Vivi Feletto: confermata l'esclusione dei tre candidati

Niente da fare per la lista Vivi Feletto, supportata dalla Lega, a sostegno del candidato sindaco Bortolo De Carlo: il Tar ha rigettato il ricorso presentato dal gruppo, a seguito dell'esclusione dei tre candidati consiglieri Daniela Fasolo, Ezio Maschietto e Lodovico Pradella.

Un'irregolarità formale - ovvero la mancanza della copia del documento di identità, necessaria per l'autocertificazione - aveva portato all'esclusione di Daniela Fasolo. Un'esclusione che aveva causato lo sbilanciamento di genere della lista, - 8 maschi e 3 femmine - di norma non consentito dalla Legge.

Pertanto, la sottocommissione circondariale di Conegliano aveva dovuto escludere due candidati di sesso maschile, partendo dagli ultimi due indicati in lista: l'avventura amministrativa si era così conclusa per Maschietto e Pradella.

Una decisione mal digerita dalla lista la quale, lo scorso giovedì 2 maggio tramite un legale aveva fatto ricorso al Tar, una decisione annunciata anche nel corso dell'incontro per la presentazione del programma elettorale, tenutosi lo scorso venerdì 3 maggio nella sala parrocchiale della frazione di Bagnolo.

Nulla da fare, quindi, al momento per Fasolo, Maschietto e Pradella, quest'ultimo già consigliere di minoranza durante l'amministrazione Dalto.

Nonostante il tribunale amministrativo abbia osservato la correttezza della pratica condotta dalla sottocommissione circondariale, sembra che l'impegno della lista nel risolvere la situazione creatasi non si fermerà certo qui: in queste ore starebbe studiando il da farsi.

(Fonte: Arianna Ceschin © Qdpnews.it).
(Foto: Vivi Feletto - Lega).
#Qdpnews.it

0
0
0
s2sdefault

// Storie di Sport