Il concerto a sostegno del Mozambico incanta il pubblico: una serata all'insegna della solidarietà



Ieri sera, venerdì 10 luglio, come da tradizione, si è tenuto in piazza Municipio a Rua di Feletto il concerto che ogni anno sceglie una realtà solidale a cui donare il ricavato delle libere offerte del pubblico.

Per il sesto anno consecutivo, e nonostante l’emergenza Covid-19, ci si è ritrovati in piena sicurezza e adottando ogni precauzione normativa, per ascoltare della musica suggestiva, mossi da un forte sentimento di solidarietà.

Quest’anno si è tenuto l'evento per sostenere il Mozambico colpito da un violentissimo ciclone, denominato Idai, che ha devastato il paese cagionando centinaia di morti e la distruzione della quasi totalità delle infrastrutture civili e sanitarie.

Dopo i ringraziamenti al sindaco Maria Assunta Rizzo, alla Pro loco e agli sponsor: elementi fondamentali per la buona riuscita della serata, è stato invitato a salire sul palco Don Dante Carraro, direttore di Cuamm.

kinesiostudio nuovo

Sacerdote e medico cardiologo, alla guida della Ong dal 2008, ha sensibilizzato il pubblico sottolineando come gli interventi da loro attuati nel continente africano non siano distanti dalla nostra realtà: il mondo è unico e se affonda una parte non può non portare con sé il restante.

Specialmente dopo un periodo come quello che abbiamo vissuto, penso che ritornare a fare musica sia importantissimo. Ci ritroviamo quindi anche quest’anno a Rua di Feletto, e tutto ciò che riusciremo a raccogliere con la nostra musica e i nostri buoni intenti andrà in favore del Mozambico” commenta il cantautore Alberto Grollo, musicista che ha partecipato a questi concerti fin dal primo anno, senza mai abbandonare l’iniziativa.

Ospite della serata il chitarrista di straordinario talento Claudio Rudella, che ha deliziato il pubblico con i suoi assoli, e non solo. Ad animare la serata con una comicità cabarettistica dialettale e strettamente legata al territorio ci sono stati, inoltre, Leo Miglioranza e Alberto Cendron, in arte i Do ‘Storieski.

“Una bella ripartenza, questo è il secondo evento di “Feletto Estate”, noi siamo sempre stati favorevoli a manifestazioni di questo tipo, anche perché, conoscendo personalmente l’associazione so quanto fanno concretamente i medici con l’Africa” ha affermato Claudia Meneghin, assessore alla cultura del comune di San Pietro di Feletto, sostenuta dal sindaco Rizzo che ha evidenziato l’importanza di eventi come questi per la solidarietà.


(Fonte: Aurora Riponti © Qdpnews.it).
(Video: Qdpnews.it © Riproduzione riservata).
#Qdpnews.it 

Print Friendly, PDF & Email

// Storie di Sport