San Pietro di Feletto, ieri sera auto fuoristrada in via Manzana. La minoranza: "Quella strada è pericolosa"

Verso le 19 di ieri, sabato 11 luglio, in via Manzana, nel Comune di San Pietro di Feletto, un'auto è andata fuoristrada, finendo nel terreno di proprietà di Bortolo De Carlo, consigliere di minoranza nel felettano.
 
Un fatto che, per fortuna, non ha avuto esiti gravi, segnalato dal capogruppo dell'opposizione Cristina Mandia, che lavora nella Polizia locale di San Fior, la quale ha specificato che "nessuno per fortuna si è fatto male", ma che ha osservato come non si tratti del primo episodio in quella via e di come fosse già stata portata all'attenzione dell'amministrazione la pericolosità dell'area.
 
"Ieri sera è successo l'ennesimo incidente all'inizio di via Manzana, ma stavolta l'auto è finita nel campo del collega consigliere De Carlo - ha spiegato Mandia -. Proprio lui ha portato più volte all'attenzione dell'amministrazione la pericolosità di quella strada, dove gli automobilisti corrono più del dovuto, considerato che la strada è piena di curve".
 
Secondo quanto riportato da Mandia, in occasione di un precedente consiglio comunale il tema sarebbe stato affrontato con la proposta, da parte della minoranza, di posizionare dei vigili o installare dei rallentatori sulla strada, prima che si verifichi un fatto graveProposta che sarebbe stata messa nero su bianco, come ha fatto sapere Mandia, in una lettera inviata in Comune, ma rimasta senza risposta.


kinesiostudio nuovo
 
Una lettera dove sarebbe stata segnalata anche la presenza di erba alta sui cigli della strada, della quale si sarebbe sempre occupato il consigliere De Carlo per quanto riguarda il tratto che costeggia il proprio terreno.
 
"Più avanti, sul tratto che diventa di Vittorio Veneto, l'erba è ben tagliata - ha proseguito Mandia -. Anche questa volta nessuno, per fortuna, si è fatto male. Quando succederà, considerato che il pericolo si pone anche per pedoni e ciclisti che percorrono quella via, vedremo a chi potranno essere attribuite le responsabilità".
 
"Credo sia inutile vantarsi di essere Patrimonio Unesco se poi non si fanno le dovute manutenzioni - ha concluso il capogruppo di minoranza -. Non c'è neanche un guardrail di protezione. Dice bene il consigliere De Carlo quando afferma che, se un fatto simile dovesse succedere mentre lui si trova nel proprio campo, potrebbe rimanerci pure lui".


(Fonte: Arianna Ceschin © Qdpnews.it).
(Foto: per concessione di Cristina Mandia).
#Qdpnews.it
 
Print Friendly, PDF & Email

// Storie di Sport