Da Moser ad Argentin, domani i grandi ex del ciclismo sulle strade della cronometro Conegliano-Valdobbiadene

A scalare il celebre Muro di Ca' del Poggio non saranno solo i partecipanti al Giro d'Italia nella tappa del 17 ottobre: l'associazione "Glorie del Ciclismo Triveneto", coordinata da un grande ex della disciplina, lo scalatore Mario Beccia, ha infatti organizzato per sabato 19 settembre una pedalata che coinvolgerà una lunga lista di grandi corridori del passato che percorreranno in parte il tragitto della tappa della famosa competizione ciclistica.

I grandi ex che parteciperanno alla manifestazione saranno molti: Moreno Argentin, Mario Beccia, Aldo Beraldo, Tullio Bertacco, Claudio Bortolotto, Aurelio Cestari, Luciano Dalla Bona, Adriano Filippi, Simone Fraccaro, Gianpaolo “Johnny” Fregonese, Renato Giusti, Silvano Lorenzon, Luciano Loro, Davide Malacarne, Flavio Miozzo, Francesco Moser, Romano Tumellero, Flavio Vanzella, Dino Zandegù. Pedaleranno anche Fausto Pinarello, Remo Mosole e Mariano Roman, amministratore delegato di Fantic Motor.

A tirare il gruppo di campioni ci saranno "lo sceriffo" Francesco Moser e Moreno Argentin, seguiti a ruota dai colleghi, legati da un grande spirito d'amicizia nel fascinoso palcoscenico delle colline del prosecco.

“Partiremo alle 10 in punto da Ca’ del Poggio - spiega Beccia -. Il percorso, di circa 40 chilometri, transiterà per San Pietro di Feletto, Refrontolo, Rolle, La Bella, Follina, Cison, Revine Lago, Tarzo e Corbanese, per poi concludersi con la salita sul Muro e l’arrivo nuovamente a Ca’ del Poggio. Abbiamo anche pensato ad un tragitto alternativo, meno impegnativo, per chi non se la sente di affrontare il Muro. La partecipazione è aperta a tutti gli appassionati, che potranno spontaneamente aggregarsi, naturalmente nel pieno rispetto delle norme anti-Covid”.

Non saranno, quindi, solo gli ex professionisti a popolare le strade del prosecco, ma l'appuntamento sarà aperto a tutti i simpatizzanti e appassionati di ciclismo, che, se vorranno, potranno tentare anche l'ascesa del celebre Muro, prima del brindisi offerto a tutti i partecipanti a fine pedalata.

L'iniziativa anticiperà il grande evento che si terrà tra un mese, la tappa della "Corsa rosa", spostata in autunno in seguito all'emergenza pandemica, che si configura come una sfida contro il tempo: 34,1 chilometri di spettacolo sulle strade tra Conegliano e Valdobbiadene per la "Cronometro del prosecco".


(Fonte: Redazione Qdpnews.it).
(Foto: Ca' del Poggio).
#Qdpnews.it 

Print Friendly, PDF & Email

// Storie di Sport