L’assemblea ordinaria dei soci di Asco TLC, società di servizi di telecomunicazione a banda larga partecipata da Asco Holding (91%), Provincia di Treviso (8%) e Camera di Commercio Industria Artigianato e Agricoltura di Treviso (1%), ha provveduto ieri, martedì 2 maggio, ad approvare il bilancio di gestione e al rinnovo del consiglio di amministrazione.

Il Cda si compone di cinque membri, di cui quattro di nomina Asco Holding ed uno di nomina della Provincia di Treviso. Alla carica di presidente è stato riconfermato Stefano Faè (nella foto sopra a sinistra),  come pure sono stati riconfermati gli altri membri di nomina Asco Holding: Valdino Favero, Roberta Patt e Graziano Rosolen.

Il presidente della Provincia di Treviso, Stefano Marcon (a destra nella foto),  ha invece nominato quale suo rappresentante Stefano Bressan al posto dell'uscente Pietro Varsori.

Nel corso dell’assemblea il presidente di Asco Holding, Giorgio Giuseppe Della Giustina, ha ringraziato il precedente consiglio di amministrazione per l'ottimo lavoro svolto nel triennio 2014-2017 e per i risultati che la società è riuscita a raggiungere: Asco TLC oggi conta più di 4.500 utenti (dei quali il 70% sono business) ed una rete di proprietà in fibra ottica di 2.200 chilometri, 156 ponti radio, 24 centrali ADSL e quattro data center, con un utile di esercizio al 31 dicembre 2016 di un milione e 597 mila euro su un fatturato di circa 8 milioni e 800 mila euro.

Nel programmi di Asco TLC, che ha la sua sede operativa in via Friuli a San Vendemiano, figurano l’incremento dei servizi per gli utenti ed il supporto alle amministrazioni pubbliche e alla clientela business.

(Fonte: www.ascoholding.it).
(Foto: www.ascotlc.it 2016).
#Qdpnews.it