Elezioni a San Vendemiano, ecco il programma della lista "Nuovo" a sostegno del candidato sindaco Giorgio Bettin

Un complesso multiculturale all’ex polveriera e una nuova casa delle associazioni alla ex scuola elementare di Saccon. Ricco programma quello presentato ieri sera al centro Fabbri di Cosnigo dalla lista Nuovo, che sostiene il candidato sindaco Giorgio Bettin nella corsa per diventare sindaco.

“Un programma che guarda fino al 2029 - ha spiegato Bettin - Intendiamo dare continuità a ciò che già c’è, ma partendo dall’ascolto dei cittadini. Non vogliamo essere i vostri padroni e questo programma lo abbiamo preparato dopo aver sentito le esigenze delle persone”.

Tra le opere più importanti in progetto ci sono un centro multiculturale nell’area D3 dell’ex polveriera, nella frazione di Fossamerlo vicino alla Cadore Mare, dove possano trovare spazio una biblioteca, una ludoteca, un teatro, una sala musica e degli spazi dedicati ad “incubatoi di idee”, per mettere in contatto giovani e aziende, e il restauro dell’ex scuola elementare di Saccon, come luogo da dedicare alle associazioni del paese.

San Vendemiano bettin nuovo 2

Per quanto riguarda la famiglia e il sociale, tra le tante proposte spiegate dai candidati consiglieri al pubblico, c’è l’idea di promuovere la comunicazione aumentativa per immagini. Si tratta di pannelli oppure di menù dedicati alle persone con disabilità da installare in locali pubblici, che permettono loro tramite foto o illustrazione di comunicare senza difficoltà cosa desiderano. “Oltre a favorire l’autonomia, servono anche a preparare le persone ad un nuovo tipo di educazione”, è stato spiegato durante le serata.

Nel programma di Nuovo c’è anche un’attenzione particolare dedicata alle nuove aziende, per le quali sono previste riduzioni di imposte, incentivi e una burocrazia semplificata. Sul tema bilancio la volontà è quella di abbassare l’addizionale comunale, l’Imu e la Tasi, di riuscire a chiudere il bilancio ogni anno in pareggio, senza avanzi di amministrazione, e di creare uno sportello dedicato alla ricerca di bandi di finanziamento di Unione Europea, Stato e Regione.

Sul tema scuola, la squadra di Giorgio Bettin non intende realizzare un nuovo asilo pubblico, ma continuare sostenere quelli parrocchiali paritari. Per i ragazzi più grandi invece, è prevista la creazione di una classe che segua il Metodo Montessori all’elementare e un classe musicale alla media.

(Fonte: Edoardo Munari © Qdpnews.it).
(Foto: Qdpnews.it ® riproduzione riservata).
#Qdpnews.it

Print Friendly, PDF & Email

// Storie di Sport

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies.