San Vendemiano, esame autoptico per Leonardo Bottan, il 44enne trovato morto al Mc Donald's

Sarà l’autopsia a chiarire la causa della morte di Leonardo Bottan, il 44enne di Cappella Maggiore ritrovato senza vita nei bagni del McDonald’s di viale Venezia a San Vendemiano.

Il sostituto procuratore Daniela Brunetti ha aperto un’indagine a carico di ignoti con ipotesi di reato di morte in conseguenza di altro reato e ha disposto l’esame autoptico. L’incarico sarà conferito nei prossimi giorni al medico legale Alberto Furlanetto che dovrà accertare se, come appare dai primi rilievi, l’uomo sia morto per overdose e quale sia la sostanza stupefacente che l’ha provocata.

Il sospetto è che si sia trattato di una dose di “eroina gialla”, come viene chiamata l’eroina molto più potente di quella tradizionale che, da qualche anno, è sbarcata nel mondo dello spaccio e che ha già provocato molte vittime.

Leonardo Bottan, che pare avesse problemi di dipendenza, viveva a Cappella Maggiore con i genitori e da qualche tempo era disoccupato. Il suo corpo senza vita è stato trovato da un dipendente, intorno alle 23.30 di sabato sera, nei bagni del fast food. Inutile la corsa dei sanitari del Suem 118, al loro arrivo il 44enne era già deceduto.

(Fonte: Redazione Qdpnews.it).
(Foto: archivio Qdpnews.it).
#Qdpnews.it

Print Friendly, PDF & Email

// Storie di Sport

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies.