San Vendemiano, la prima superiore dell'istituto Novalis cura e pulisce la rete di sentieri del Cansiglio

Anche quest’anno la prima superiore dell’istituto Novalis di San Vendemiano si è impegnata in una attività di ripristino e di ampliamento della rete sentieristica del Cansiglio, all’interno del territorio del Comune di Caneva.

I ragazzi hanno effettuato pulizie lungo l’itinerario n.4, chiamato “Acqua preziosa” in virtù della presenza di un particolare e unico specchio d’acqua ottimamente conservato e oggetto di studi per la spontaneità e la varietà di vegetazione che contraddistingue la zona.

Inoltre è presente un tratto di un antico muretto a secco, fatto risalire probabilmente all’antica strada del Patriarca, via di accesso al Cansiglio alternativa alla Val Lapisina, che in tempi antichi divenne una importante via commerciale, di spostamento e di utilizzo del bosco. Il muretto necessitava di pulizie da rovi e ramaglie che lo rendessero più evidente senza alterare lo stato attuale.

I ragazzi hanno creato gradini in legno, cordoli di contenimento, abbattuto alberi per recuperare il materiale necessario, creato fascine con il materiale tolto dal sentiero e spietrato altri tratti, rinnovato la segnaletica attraverso segni e cartelli scritti a mano, eliminato rovi.

Tutto questo per far sorgere un desiderio di protezione che non deriva da una moralità esterna ma da un coinvolgimento personale, e apra le porte all’interesse per tutte le specifiche e gli approfondimenti didattici che possono collegarsi all’ambiente.

Ospitati all’interno di una struttura immersa nel bosco, il casello della guardia, lontani da ogni distrazione e completamente disconnessi dal resto del mondo, hanno condiviso oltre al lavoro in bosco anche tutti gli aspetti più sociali e relazionali, come la preparazione dei pasti, la pulizia delle stoviglie e il riordino della struttura.


(Fonte e foto: Gli amici del Cansiglio).
#Qdpnews.it

 

 

 

Print Friendly, PDF & Email

// Storie di Sport

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies.